Anghiari, M5S: "Il Tar dà ragione alla Coop Sean, vinto il ricorso per la gestione di Rsa e Centro diurno"

"Una tegola si è abbattuta Giovedì 30 Giugno sulla nuova amministrazione Anghiarese, dopo che la sentenza emessa dal T.A.R. di Firenze ha dato ragione alla Società Cooperativa Sean sul ricorso che riguardava l’assegnazione dell’appalto per la...

anghiari-2

"Una tegola si è abbattuta Giovedì 30 Giugno sulla nuova amministrazione Anghiarese, dopo che la sentenza emessa dal T.A.R. di Firenze ha dato ragione alla Società Cooperativa Sean sul ricorso che riguardava l’assegnazione dell’appalto per la gestione della R.S.A. e Centro Diurno S.Croce". Ad annunciare la sentenza, con una nota, è il Movimento 5 Stelle di Anghiari.

"Il Concorzio Arsicoop, che aveva impugnato l’aggiudicazione dell’appalto alla Cooperativa Koiné, altra concorrente in gara, - sostengono i pentastellati - con questa vittoria dimostra in pieno la fondatezza del proprio ricorso, intentato lo scorso Aprile per contestare la procedura concorsuale relativa all’assegnazione dello stesso. La selezione pubblica è stata quindi giudicata dal T.A.R. viziata, in quanto non rispettosa dei princìpi di pubblicità, trasparenza, imparzialità della Pubblica Amministrazione, la quale, nello svolgere il proprio operato, in questi frangenti deve tenere in considerazione prima di tutto l’interesse pubblico e la parità di trattamento delle parti coinvolte.

Per essere più precisi, se è vero che le buste contenenti le offerte progettuali delle cooperative partecipanti erano state aperte pubblicamente, altresì apprendiamo dagli atti che dopo l’apertura delle stesse la Commissione giudicante si era ritirata in seduta segreta per discutere il contenuto delle stesse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Non capire o fingere di non avere capito la gravità di quanto accaduto, pone un’ombra inquietante, che si aggiunge a tutte le altre, sul modus operandi della precedente amministrazione e di alcuni dei suoi componenti. Volendo esaminare la vicenda più in profondità , crediamo che, se ce ne fosse la volontà, si potrebbero configurare anche dei risvolti penali su questa indecente vicenda.

La stazione appaltante, Comune di Anghiari, è stata quindi condannata, per il suo operato definito illegittimo, anche al pagamento delle spese legali; la determina 258 del 22.04.2016 e tutti gli atti ad essa connessi, annullati. Un costo ed una perdita di tempo preziosi che come al solito pagheranno i cittadini di Anghiari.

Dura lex, sed lex, - concludono i pentastellati - un buon viatico per il futuro dei dipendenti della Cooperativa Sean. La nuova amministrazione comunale dovrà dimostrare di essere in grado di gestire, oltre a questa vicenda, anche la questione economica della cooperativa, tutelando tutti i lavoratori che in essa prestano la loro opera. Ricordiamo che da mesi questi vengono pagati in ritardo dal Comune, nonostante si tratti di una semplice partita di giro proveniente dalla Azienda Sanitaria Locale da versare a chi di fatto svolge il servizio; oltre al fatto che nella disponibilità del comune vi sono gli importi delle rette pagate dai residenti della R.S.A.. Questi fatti ci mettono di fronte ad una semplice ed ovvia domanda: come saranno stati utilizzati sia gli importi ricevuti dalla ASL che quelli delle rette , visto che hanno faticato così tanto ad arrivare nelle tasche dei lavoratori ? Ancora questione di bilanci ?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma della strada: perde la vita in un terribile schianto alle porte di Arezzo

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Muore a 24 anni nello schianto tra Monte San Savino e Arezzo

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento