Anghiari, l'attacco dei 5 Stelle: "Inettitudine da parte del Comune"

Dura nota del Movimento a pochi giorni dalla Mostra Mercato dell’Artigianato. Ascensore, gabinetti pubblici, traffico, parcheggi: tutte le criticità

Dura nota del Movimento 5 Stelle di Anghiari a pochi giorni dalla 44ma Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana.

"Il 25 aprile prossimo si aprirà ad Anghiari la 44ma Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana e, ancora una volta, ci vediamo costretti a rimarcare le tristi condizioni in cui i visitatori in arrivo, speriamo numerosi, troveranno il paese.

Ascensore ancora chiuso.

Quella dell’ascensore è ormai una tragica telenovela che si trascina da tempo senza che si intraveda una fine: chiuso da oltre due anni, dall’annuncio di apertura ad ottobre 2018, siamo passati alla finta apertura del 31 dicembre in favore di evento privato (vicenda sulla quale il sindaco deve ancora e dovrà fornire spiegazioni), fino ad oggi dove ancora non si intravede un epilogo. E’ pur vero che ci sono ancora una ventina di giorni utili per riaprirlo in favore della la Mostra, ma il dubbio che ciò accada è molto forte.

Gabinetti pubblici.

Dobbiamo segnalare, ancora una volta, il pessimo stato di degrado in cui versano i gabinetti pubblici, situazione che abbiamo già più volte denunciato e che continueremo a denunciare perché siamo fermamente convinti che i turisti che vengono ad Anghiari e i cittadini stessi, non meritino di subire questo affronto. In passato, a seguito di una denuncia simile, fummo accusati di ledere l’immagine del paese; crediamo fermamente, come allora, che a ledere l’immagine del paese siano proprio i gabinetti pubblici ridotti in quello stato.

Piano Traffico.

Il piano traffico approvato un anno fa è rimasto quello che era: poche idee senza progetti sia a breve che a lungo termine, rimaste solo su carta e assolutamente inapplicate. Oltre all’annoso problema della scarsità di parcheggi, manca ormai ovunque la segnaletica orizzontale, compresa quella in giallo al crocevia della Stazione che doveva essere a carattere provvisorio e che sta scomparendo, favorendo un uso alquanto “disinvolto” dell’incrocio.

Circolazione e Parcheggi.

Da un confronto con alcuni commercianti del paese emerge una forte preoccupazione per lo stato complessivo della circolazione veicolare nonché del problema dei parcheggi selvaggi, preoccupazione decisamente da noi condivisa e che ci ha visti concordi nell’imputare tutto questo soprattutto  alla quasi inesistenza di un serio ed efficace controllo da parte della Polizia Municipale, mancanza che si osserva, per esempio, nel quotidiano passaggio di grandi TIR sulla Via Libbia, sebbene esista una specifica ordinanza di divieto tutt’ora vigente.

Tra l’altro segnaliamo che proprio gli agenti di Polizia Municipale lamentano il fatto che, a causa della mancanza della segnaletica orizzontale, ad esempio a delimitare i parcheggi, le contravvenzioni elevate per divieto di sosta vengono facilmente contestate ed annullate.

A proposito di Polizia Municipale, ci risulta che a breve ci saranno pensionamenti tra il personale e ci chiediamo se questa amministrazione abbia già preventivato le necessarie sostituzioni, magari implementando l’organico con figure quali ausiliari del traffico, almeno nel periodo estivo.

E Inoltre….

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il quadro che si evince da una analisi, neanche troppo approfondita, dell’operato di questa amministrazione è decisamente desolante: frazioni e paese abbandonati, manutenzioni inesistenti, mancanza totale di progettazione a breve e a lungo termine per ravvivare il paese e le sue realtà, assenza totale di dialogo e di interazione con i cittadini; in sostanza quello che si percepisce è una scarna e arida gestione dell’ordinario quotidiano. Siamo fermamente convinti che gli anghiaresi non meritino questa inettitudine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento