Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Alta Velocità, botta e risposta tra Casucci e De Robertis. Un servizio migliore alla stazione di Arezzo

"Serve un servizio migliore per la città di Arezzo" dice Casucci. Risponde De Robertis: "Mercoledì assessore Baccelli in commissione su trasporto ferroviario"

Casucci e De Robertis, immagini d'archivio

Botta e risposta a livello regionale tra i consiglieri Marco Casucci della Lega e Lucia De Robertis del Partito Democratico sul tema dei servizi ferroviari dell'alta velocità per Arezzo.

L'orario estivo riporterà, ad Arezzo, il numero di treni ad alta velocità dell'epoca pre-Covid. "Su questo - dice Casucci - pensiamo che la città possa e debba ambire ad avere un servizio sicuramente migliore. Ricordiamo che stiamo parlando dell'unico capoluogo di provincia sulla direttrice per Roma ed a proposito del collegamento con la capitale, riteniamo sia doveroso prevedere un convoglio che riporti nel pomeriggio a destinazione i viaggiatori aretini. I collegamenti veloci, favoriti dalle cosiddette "Frecce" sono, infatti, troppo importanti, a nostro avviso, per una località della caratura di Arezzo. E' fondamentale, quindi che tutte le Istituzioni si muovano coralmente nel chiedere a Trenitalia un tempestivo adeguamento dell'orario ferroviario. L'Alta Velocità è il presente ed il futuro per una mobilità su rotaia che deve essere sempre valorizzata e promossa; ovviamente, il tutto, dovrà essere fatto scientemente senza arrecare danno ai pendolari che nella stessa tratta, utilizzano normalmente le fermate intermedie dei treni regionali."

De Robertis: “Mercoledi assessore Baccelli in commissione su trasporto ferroviario”

“Può stare tranquillo il collega Casucci, molto ‘attivo’ sul trasporto ferroviario in provincia di Arezzo: ce ne stiamo occupando. Mercoledì prossimo, nella mia commissione, incontreremo l’assessore Baccelli sull’attuazione del contratto di servizio con Trenitalia, come da impegno che mi ero presa a primavera. E con lui faremo il punto anche sulle questioni che esulano dalla competenza della Regione, come i servizi dell’alta velocità, su cui, come dovrebbe sapere Casucci, non abbiamo potestà programmatoria né responsabilità amministrativa, ma solo iniziativa politica”.

Lucia De Robertis, presidente della Commissione che si occupa di mobilità e infrastrutture in Consiglio regionale, prende spunto dalle dichiarazioni del collega della Lega per fare un punto sul tema del TPL su ferro.

“Mercoledi 16 giugno – spiega la presidente della quarta commissione a Palazzo del Pegaso - chiederemo all’Assessore Baccelli informazioni dettagliate sullo stato di attuazione del contratto di servizio che lega la Regione a Trenitalia, firmato dalla Giunta regionale nella scorsa legislatura, per capire anche gli eventuali spazi di intervento che come Regione possiamo utilizzare per ottenere miglioramenti nel servizio. Trenitalia ha presentato in queste ore l’orario estivo, con alcune novità per i collegamenti su Firenze e la costa. Insieme valuteremo la possibilità di introdurre ulteriori migliorie, sapendo ovviamente che il contratto sottoscritto è atto vincolante per le parti. Da parte mia, il massimo interesse a conoscere tutto ciò che ci può essere utile nel miglioramento del servizio per la provincia di Arezzo, sia per quanto riguarda il trasporto pendolari che per quel che concerne il sostegno al turismo.”

“Per quanto riguarda l’alta velocità – conclude De Robertis – nella consapevolezza del regime commerciale a cui essa sottostà, chiederemo a Baccelli di garantirci un constante riscontro sulle scelte e sulle intenzioni degli operatori di mercato, per verificare che la Toscana abbia il giusto riconoscimento delle proprie, legittime aspettative”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta Velocità, botta e risposta tra Casucci e De Robertis. Un servizio migliore alla stazione di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento