rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Il fatto

Aggressione con il taser, Donati: “Basta slogan, la politica aretina lavori assieme per rendere la città più sicura”

La dichiarazione del capogruppo in consiglio comunale di Scelgo Arezzo Marco Donati dopo i fatti dei giorni scorsi che hanno visto vittima di una pericolosa aggressione una ventenne aretina

"La gravità dell’aggressione subita a scopo di rapina da una ventenne aretina nel parcheggio Cadorna, minacciata con un “taser” attorno alla mezzanotte, è di una gravità assoluta. Prima di tutto esprimo la mia vicinanza alla vittima di questa terribile vicenda dopo di che provo per l’ennesima volta a lanciare alla maggioranza che governa la città e a tutto il consiglio comunale la richiesta di affrontare assieme il tema della sicurezza."

A parlare così è il capogruppo di Scelgo Arezzo in consiglio comunale Marco Donati in riferimento alla pericolosa aggressione con un taser avvenuta ai danni di una ventenne aretina nel parcheggio dell'ex Cadorna nella notte tra venerdì e sabato. Uno sconosciuto le ha puntato al collo un taser e lo ha ripetutamente usato nel tentativo, forse, di stordirla o di farle perdere i sensi. Un racconto dettagliato quella della giovane che ha già sporto denuncia e che ha lanciato un appello alle sue coetanee: "Non andate in giro da sole."

E proprio in riferimento alla sicurezza Donati aggiunge che si tratti di un "argomento abbondantemente usato senza che alle parole sia seguito nulla di concreto in termini di risposte. Scelgo Arezzo aveva depositato nell’ottobre del 2019 un documento che è stato discusso e bocciato nel gennaio 2020 in un Consiglio Comunale “a distanza” e senza che alcuno entrasse nel merito delle proposte. Il tema sicurezza non ha colore politico ma dobbiamo riappropriarci di molti dei luoghi della città e ripristinare regole chiare per tutti, aumentando i controlli, costruendo reti, progettando la riqualificazione di intere aree. La popolazione aretina cresce di età, molti giovani se ne vogliano andare, non abbiamo un polo formativo che anima la vita cittadina, in molti quartieri non ci sono più attività aperte dopo le 20, diventano poco vissuti e quindi pericolosi. Arezzo è relativamente sicura ma sono troppi i segnali che vengono ignorati. Scelgo Arezzo è disponibile a presentare nuovamente l’atto d’indirizzo sulla sicurezza integrandolo con le proposte provenienti da altri. L’invito che faccio alla politica locale, a nome della lista civica, è di lanciare un segnale concreto evitando slogan e divisioni."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione con il taser, Donati: “Basta slogan, la politica aretina lavori assieme per rendere la città più sicura”

ArezzoNotizie è in caricamento