menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo per Oraghinelli spiega: "indisponibili alle strumentalizzazioni giustizialiste della sinistra"

E aggiunge: “Spazio per rafforzare le azioni della Giunta a tutela del Comune, basta Consigli Comunali ridotti a solo teatro”

“Non abbiamo partecipato a questo né parteciperemo a nessun altro consiglio comunale convocato solo da 12 consiglieri e nuovamente vertente su un atto di indirizzo superato dai fatti”.

Esordisce così la nota del capogruppo di Ora Ghinelli 2025 Simon Pietro Palazzo “a seguito della convocazione di un consiglio comunale richiesto dalla sola minoranza e che ha visto la maggioranza nella sua totalità non partecipare evitando anche un inutile costo ai concittadini aretini. Sarebbe assurdo discutere nuovamente un atto di indirizzo esposto male e incompleto oltre che superato alla luce delle iniziative avviate della Giunta, che potranno essere rafforzate con il contributo vero e costruttivo del Consiglio Comunale. Rigettiamo unitariamente la volontà già palesata di trasformare l’aula consiliare in una platea o in un’aula di tribunale poiché la strumentalizzazione non fa parte di chi vuole amministrare la città in uno, aggiungiamo noi, dei suoi momenti più difficili”.

Questa una delle reazioni al consiglio comunale andato a vuoto per mancanza del numero legale. All'ordine del giorno un unico atto di indirizzo che avrebbe chiesto alla giunta di impegnarsi per costuirsi parte civile in tempo per l'udienza preliminare del processo Coingas Estra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento