Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

1 maggio, RinasciMonte: "La festa del lavoro che non c'è"

La tradizione vuole che il 1 Maggio sia la festa dei lavoratori, del lavoro. Ma da qualche tempo, per noi troppo tempo, non lo è più. Si continua a festeggiarlo, ma di lavoro ce n’è sempre meno e quel poco troppo spesso non offre più dignità al...

MarcellaLuzzi_Rinascimonte

La tradizione vuole che il 1 Maggio sia la festa dei lavoratori, del lavoro. Ma da qualche tempo, per noi troppo tempo, non lo è più. Si continua a festeggiarlo, ma di lavoro ce n'è sempre meno e quel poco troppo spesso non offre più dignità al lavoratore.

"E' una amara costatazione, dichiara Marcella Luzzi, candidato a sindaco nella lista civica RinasciMonte, che si riflette anche nella nostra realtà territoriale.

Oggi viviamo un momento di crisi economica che ci impone di pensare ad una rinascita che per noi significa ripartire dalla valorizzazione del territorio in tutte le sue espressioni: sviluppare la nostra tradizione agricola; valorizzare il nostro patrimonio storico/artistico unitamente alla nostra vocazione turistica; incentivare la nostra tradizione artigianale e quella legata allo sviluppo delle piccole e medie imprese. Pur nella consapevolezza che un'Amministrazione locale non può creare posti di lavoro, siamo tuttavia convinti che sia doveroso da parte del Comune supportare con i mezzi che gli sono propri e di cui può disporre quei cittadini (e sono tanti) che hanno spirito di iniziativa e buone idee per dare nuovo impulso all'economia locale e quindi al lavoro. Questa non è una utopia, ma una presa d'atto alla quale far seguire azioni concrete".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1 maggio, RinasciMonte: "La festa del lavoro che non c'è"

ArezzoNotizie è in caricamento