Rinforzo sismico dall'esterno delle strutture in cemento armato: ora è possibile grazie ad una start-up Aretina

Il brevetto a prova di Superbonus che ha attirato l’interesse di una grande realtà italiana del settore

È noto che gli anni del boom economico hanno profondamente cambiato il volto del nostro paese. E non solo da un punto di vista sociale e di costume – modificando radicalmente le abitudini e lo stile di vita di milioni di italiani – ma anche da una prospettiva edile, urbanistica e architettonica.

In Italia la costruzione della maggior parte delle strutture in cemento armato risale al periodo che intercorre tra gli anni 50 e 70. Durante questa fase storica, per effetto della carenza di normative in materia di sicurezza sismica, la progettazione trascurava spesso l’importanza di alcuni elementi strutturali, come per esempio la staffatura dei nodi trave-pilastro, dei quali, i più a rischio, sono tipicamente quelli posizionati sul perimetro del fabbricato, esponendo così gli edifici e i loro inquilini a forti rischi in caso di terremoti.
Nel caso di un sisma infatti, sono proprio gli elementi strutturali più fragili – come il punto di incontro tra trave e pilastro – a subire i principali danni che, tramite una reazione a catena, finiscono per compromettere la tenuta degli elementi più resistenti e quindi dell’intero edificio.

Queste criticità, piuttosto diffuse nel patrimonio edile italiano, sono state risolte da Logica Tre™, startup innovativa nell'ambito dell’ingegneria sismica, con sede operativa a Capolona (AR).
LogicaTre™ nasce da un’idea dell’Ing.Lorenzo Andreini che, cresciuto nell’azienda di famiglia, la Proedil Costruzioni, si è da sempre interessato al settore edile.
L’obiettivo era quello di ricercare la risposta per ovviare a un problema, fino a poco tempo fa, affrontato con tecniche difficilmente applicabili per gli edifici in cemento armato.

Da qui, Logica Tre™ ha sviluppato in collaborazione con prestigiose università italiane e software house, il brevetto a marchio registrato SIS.MI.C.A.™, una soluzione ingegneristica efficace ed innovativa che permette di attuare il confinamento dei nodi di strutture in cemento armato con bassa invasività, agendo totalmente dall’esterno del fabbricato, senza interferire con l’interno delle abitazioni.
Per scoprire di più sul brevetto SIS.MI.C.A.™ è disponibile un'intervista al Direttore Tecnico di Logica Tre - Ing. Lorenzo Andreini al seguente link

Il sistema SIS.MI.C.A.™ consiste infatti nell’applicazione di piastre in acciaio, progettate ad hoc, che integrano le staffature dei nodi, se presenti, e rinforzano gli elementi strutturali con bassa qualità dei materiali e non conformi agli attuali standard normativi

Foto 1-5-24
Fase 1: Scaricafica e pulitura del supporto


Foto 2-6-4
Fase 2: Realizzazione fori per ancoraggio con dispositivo di centraggio guida foro


imm3logica-2
Fase 3: Allettamento Geolite40, posizionamento piastra SIS.MI.C.A.™ e inghisaggio connettori mediante resina epossidica Epofix


Foto 6-3-6
Fase 4: Ripristino del copriferro del nodo con Geolite40


Si tratta insomma di una soluzione di rapida implementazione, efficace e poco invasiva, che dà vantaggi concreti al committente, al costruttore – non è infatti richiesta manodopera specializzata –, al progettista – grazie a Logica3, software proprietario della startup – e soprattutto agli inquilini, la cui fruizione dell’edificio non viene interrotta durante questo intervento di consolidamento sismico.

D’altronde, SIS.MI.C.A.™ è l'unico sistema brevettato in Italia che consente di intervenire sui nodi strutturali dall'esterno dell’edificio. I sistemi alternativi, infatti, propongono interventi piuttosto invasivi, che prevedono il controllo continuo del direttore dei lavori in tutta la durata del cantiere, la demolizione locale delle tamponature e dei solai e la necessità di entrare all'interno dell'abitazione.

box-3

Non solo: grazie al Superbonus 110%, i lavori di consolidamento sismico sono più convenienti che mai. L’applicazione del sistema SIS.MI.C.A.™ consente infatti di accedere ai benefici fiscali offerti dal Sismabonus, con aliquota di detrazione elevata al 110%.

Quella di Logica Tre™, insomma, è una soluzione innovativa, semplice da installare, non invasiva e funzionale. Non è certo un caso che sia stato siglato un accordo pluriennale di partnership tra Logica Tre™ e Kerakoll S.p.A. –azienda leader internazionale nel mercato per le soluzioni di consolidamento strutturale – che proporranno, a tutti i loro clienti, il kit SIS.MI.C.A.™ come soluzione per gli interventi di rinforzo dei nodi.

Unendo sinergicamente le competenze maturate sul campo e negli anni dalle due società, questa partnership si pone l’ambizioso obbiettivo di restituire ai propri clienti una consulenza completa e un servizio a 360° per rinforzare in modo efficace e ottimale le strutture dei fabbricati in cemento armato.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Incidente a Olmo, muore dipendente Ascom. L'associazione: "Non ci sono parole per descrivere il dolore"

  • Coronavirus, oltre 120 contagi nell'Aretino: due morti. Stabili i ricoveri

  • Giani: "La Toscana dovrebbe restare in zona arancione". Nasce un comitato per decidere la chiusura delle scuole

  • Tragedia a Ripa di Olmo, Arezzo piange Laura Berneschi. Aperta un'inchiesta per omicidio stradale

  • Giani: "Arezzo zona rossa? Il rischio c'è. Ma i dati sono meno peggio di quel che si pensava"

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2020/2021

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento