Emergenza Covid-19: un valido aiuto viene dai Commercialisti

Ecco i professionisti a supporto di imprese e privati per l'accesso alle misure di sostegno al reddito

In questi giorni gli studi dei Commercialisti, pur se tra mille difficoltà restano operativi: sono state infatti inserite tra le attività essenziali per il Paese.

Il motivo è presto detto: oltre ad orientare le aziende nelle misure a sostegno della liquidità – previste dal Decreto Cura Italia -  oltre a districarsi nella giungla delle sospensioni di versamenti, cartelle e adempimenti, i professionisti sono al lavoro per far giungere al più presto nelle tasche dei dipendenti e degli autonomi gli ammortizzatori sociali previsti, i quali non sempre sono di facile attuazione. Vediamo alcune misure concrete previste:

  • Nei prossimi due mesi vietato licenziare: per i prossimi due mesi le aziende non potranno licenziare sulla base del “giustificato motivo oggettivo” (crollo ordini, chiusura di un reparto per casi di contagio eccetera)
  • Ampliamento cassa integrazione in deroga a fianco di quella ordinaria: oltre all’attivazione della CIGO e dell’assegno FIS, abbiamo la cassa integrazione in deroga estesa a tutti i settori del privato, compreso quello agricolo e della pesca. I trattamenti di integrazione salariale coprono la sospensione o riduzione dell’attività lavorativa fino a nove settimane per i dipendenti già in forza al 23 febbraio. Sono previste procedure semplificate in deroga ai limiti della normativa vigente
  • 600 euro di bonus per autonomi e partite Iva: il decreto Cura Italia riconosce un bonus da 600 euro ai professionisti non iscritti a Casse private, con partita Iva attiva al 23 febbraio scorso e ai collaboratori, così come ai lavoratori iscritti alla gestione separata Inps, alla gestione Commercianti ed alla gestione Artigiani. Un’indennità che sarà una tantum ed esente da Irpef. Il bonus spetta solo nel marzo 2020

Sono attese altre misure in un Decreto previsto per aprile: anche in questo caso i commercialisti saranno al fianco delle aziende per ogni chiarimento.

Per maggiori informazioni, contatta i professionisti di ODCEC, operativi sul territorio di Arezzo.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • Codice giallo per pioggia e temporali: l'elenco dei comuni aretini interessati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento