Da Paganini all’Inferno di Dante: Ivos Margoni, Vincent Siano e Gérard Maimone al Festival delle musiche

Il Festival delle Musiche prosegue il suo viaggio lunedì 5 agosto con il concerto del virtuoso del violino Ivos Margoni a Monte San Savino e martedì 6 agosto con "L'inferno di Dante" nella creazione di Vincent Siano e Gérard Maimone. Inizio orte 21:15. Entrambi i concerti sono a ingresso libero.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Ventenne, violinista, virtuoso. È la carta d’identità di Ivos Margoni, talento romano del violino, che si esibirà lunedì 5 agosto a Monte San Savino nell’ambito della XXV edizione del Festival Musicale Savinese, la sezione dedicata alla musica classica e ai Corsi d’Interpretazione Musicale del Festival delle Musiche. Appuntamento alle ore 21:15 nella cornice del Chiostro di Palazzo di Monte. Ingresso libero. Il giovane violinista, allievo di Marco Fiorentini e Salvatore Accardo, con una collezione preziosa di premi ed esibizioni in Italia e all’estero, si esibirà per il Festival Savinese in un programma capace di esaltarne le qualità tecniche e artistiche, ad iniziare da Johann Sebastian Bach “Allemanda e Ciaccona dalla seconda partita” e Niccolò Paganini “Capricci op.1 nn. 5, 9, 13, 16, 17, 24”, per concludere con Eugène Ysaye “Sonata n. 3 «Ballade»” e Krzysztof Penderecki “Cadenza”. Il Festival delle Musiche si sposterà martedì 6 agosto a Lucignano, all’interno della Sala Don Enrico Martini. Alle ore 21:15, ancora a ingresso libero, andrà in scena “L’Inferno di Dante” nella suggestiva creazione di Vincent Siano, attore e regista, e di Gérard Maimone, pianista e compositore. «La nostra interpretazione dell’Inferno è una musicalità in parole e note nella sobrietà assoluta di questo duetto per voce e pianoforte – dichiarano Siano e Maimone -. Non si tratta di mostrare l’Inferno ma di suggerire attraverso le parole e le note musicali una possibile interpretazione dell’universo interiore di Dante in modo che l’Inferno si ricrei nell’ascoltatore in immagini personali, in mondi sconosciuti a volte spaventosi e a volte divertenti. Il dialogo tra parole e pianoforte, l’eco dell’una all’altra, elabora le successive atmosfere di questa discesa, sia realistica che onirica, nella spirale dei nove cerchi dell’Inferno». Il Festival delle Musiche è un progetto di Officine della Cultura, all’interno del Colline Etrusche Festival, in collaborazione con AS Monteservizi, Associazione Resonars, Jazz on the Corner, Rete Toscana Ebraica, Fondazione Toscana Spettacolo onlus, ArtAzione e Sosta Palmizi. Con il sostegno di Regione Toscana e l’adesione dei Comuni di Monte San Savino, Marciano della Chiana, Lucignano, Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana e Foiano della Chiana. Direzione artistica Alessandro Perpich (Festival Musicale Savinese), Massimiliano Dragoni (Suoni dalla Torre) e Luca Baldini (Tra-dizioni e Contaminazioni). Info Festival presso Officine della Cultura 0575 27961 - 338 8431111 - segreteria@officinedellacultura.org. Con il contributo di Estra, Coingas SpA, Chimet. Ulteriori informazioni e aggiornamenti in tempo reale seguendo le rispettive pagine facebook: Festival delle Musiche (www.facebook.com/FestivalDelleMusiche), Festival Musicale Savinese (www.facebook.com/FestivalMusicaleSavinese), Suoni dalla Torre (www.facebook.com/suonidallatorre). Sito internet e programma completo: www.festivaldellemusiche.it.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento