Orchestra multietnica di arezzo al Festival al ponte di Perugia

Prosegue il tour "Culture contro la paura" dell'Orchestra Multietnica di Arezzo. Sabato 7 settembre, al Festival al Ponte di Ponte San Giovanni (PG), saranno a fianco dell'OMA Erriquez e Finaz (Bandabardò), Luca Lanzi (Casa del Vento), Francesco Fry Moneti (Modena City Ramblers) e gli 88 folli.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Prosegue con successo il tour “Culture contro la paura” dell’Orchestra Multietnica di Arezzo. Sabato 7 settembre, con inizio alle ore 21:00, la formazione prodotta da Officine della Cultura che ha scritto Arezzo nel nome e che porta il Mondo nel cuore, si esibirà in concerto all’interno del festival “Al Ponte - Streetfood and music” a Ponte San Giovanni, Perugia. Nell’occasione di sabato 7 settembre l’OMA condurrà al suo fianco, sul palcoscenico, ancora uno straordinario ensemble di musicisti nella cornice di un progetto, “Culture contro la paura”, capace di attrarre le tante collaborazioni prestigiose - da Dario Brunori a Stefano Massini per citare solo gli ultimi - che in questi dieci anni e passa di concerti hanno costruito la storia e l’identità della formazione aretina. Ospiti d’eccezione saranno Erriquez e Finaz (Bandabardò), Luca Lanzi (Casa del Vento), Francesco Fry Moneti (Modena City Ramblers) e gli 88 folli, una band perugina che si sta facendo conoscere per la fusione di sonorità folk e cantautorali, mescolate con elettronica a livello ritmico e non, e per l’espressione con un linguaggio attuale di elementi appartenenti alla tradizione. Ragioni di cui tener conto per entrare a far parte della lunga carrellata di artisti che hanno sposato il progetto dell’OMA “Culture contro la paura”, nell’attesa del cd omonimo la cui uscita è prevista a breve.

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento