Come cambia la viabilità a San Giovanni Valdarno

Da lunedì 18 gennaio - a partire dalle ore 9 – scatta l’inversione di marcia in Via Vilfredo Pareto: il tratto attualmente disciplinato a senso unico di circolazione per i veicoli verrà, infatti, invertito.

Novità per la circolazione a San Giovanni Valdarno.

Da lunedì 18 gennaio - a partire dalle ore 9 – scatta l’inversione di marcia in Via Vilfredo Pareto: il tratto attualmente disciplinato a senso unico di circolazione per i veicoli verrà, infatti, invertito.

La circolazione in Via V. Pareto sarà consentita accedendo dal tratto prossimo e parallelo a Via Bolzano, e  che prosegue, poi, svoltando a nord parallelamente alla ex S.R. n.69; il tratto passa di fronte al campo sportivo “M. Calvani” fino ad immettersi, a nord, nella strada divisa in due distinte e separate corsie di marcia, sempre della stessa via, dove viene di conseguenza istituito l’obbligo di arrestarsi e dare la precedenza  - Stop - e di svoltare a destra.

E’ quanto prevede l’Ordinanza del Comune di San Giovanni Valdarno “Via V. Pareto Area Sant’Andrea – regolamentazione della viabilità  - istituzione del senso unico di marcia in un tratto della suddetta via”, emanata oggi, venerdì 15 gennaio.

L’intervento di modifica della viabilità in Via Vilfredo Pareo, anello stradale dell’Area di Sant’Andrea, si è reso necessario per migliorare la fruibilità della circolazione e garantire una maggiore sicurezza nell’imminenza dell’apertura della bretella stradale che collegherà Via V. Pareto a Via Bolzano nella parte più vicina alla parallela ex Sr n.69.

La segnaletica orizzontale con le indicazioni della nuova viabilità sarà realizzata successivamente all’inversione di marcia e comunque nella prima giornata utile ad effettuare tale intervento, ferme restando le disponibilità della ditta realizzatrice e le condizioni meteorologiche. La segnaletica verticale, invece, sarà già esposta a partire dalla giornata di lunedì 18 gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni vietati fino al 27 marzo. Cosa cambia col primo Dpcm Draghi

  • Chiudono tutte le scuole del comune di Arezzo fino a metà marzo. Si salvano asili nido e materne

  • La Toscana resta in zona arancione. Due province e un comune entrano in lockdown

  • La Toscana produrrà vaccini anti Covid

  • Coronavirus, Arezzo terza in Italia per la crescita di contagi. In una settimana aumento di oltre l'80 per cento

  • Coronavirus, balzo dei contagi nell'Aretino: +131. I casi più numerosi tra i ragazzi di età scolare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento