Il 58% degli autocarri ad Arezzo sono vecchi ed inquinanti. La classifica

A livello nazionale, su un totale di 4,8 milioni di autocarri circolanti, quelli che appartengono alle categorie di emissione Euro 0, 1, 2 e 3 rappresentano la maggioranza e sono 2,7 milioni, pari al 56,6% del totale

Arezzo è terza in Toscana per la presenza di autocarri vecchi e maggiormente inquinanti. Lo conferma una classifica stilata dall'osservatorio sulla mobilità sostenibile dell'Associazione Italiana Ricostruttori Pneumatici in basei ai dati dell'Automobil Club.

Il criterio usato è stato quello di contare gli autocarri circolanti che appartengono alle categorie di emissione Euro 0, 1, 2, 3, cioè quei veicoli immatricolati prima del 2006 e quindi caratterizzati da elevati livelli di emissioni.

Ad Arezzo, questi rappresentano il 58,1% degli autocarri in uso, ben oltre la metà. Ad aprire questa classifica, non proprio positiva del punto di vista ambientale, è Grosseto con il 62,3% di autocarri ante Euro 4, mentre la migliore performance in Toscana si registra a Firenze con la bassissima quota del 28,8%.

Tutte le città della Toscana

In Toscana la provincia in cui vi è la percentuale maggiore di autocarri ante Euro 4 è Grosseto (62,3%). A Grosseto seguono Massa Carrara (58,2%), Arezzo (58,1%), Siena (56,1%), Livorno (55,9%), Pistoia (55,8%), Pisa (55,2%), Lucca (54,4%), Prato (51,1%) e Firenze (28,8%).

È ancora elevato il numero di autocarri molto vecchi e particolarmente inquinanti in circolazione sulle strade aretine e in generale toscane. Su un totale di 344.464 autocarri circolanti in Toscana, quelli che appartengono alle categorie di emissione Euro 0, 1, 2 e 3 sono 161.001, pari al 46,7% del totale. Gli autocarri Euro 4, 5 e 6 sono invece 183.463, e cioè il 53,3% del totale.

I dati aretini e toscani sono superiori alla media nazionale

A livello nazionale, su un totale di 4,8 milioni di autocarri circolanti, quelli che appartengono alle categorie di emissione Euro 0, 1, 2 e 3 rappresentano la maggioranza e sono 2,7 milioni, pari al 56,6% del totale. Gli autocarri Euro 4, 5 e 6 sono invece 2,1 milioni, e cioè il 43,4% del totale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento