rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Mobilità Sostenibile

Matteo Galli: "Una sola proposta è sostenibile per la realizzazione della stazione per l'Alta Velocità"

Domenico Alberti: “Occorrono misure straordinarie a beneficio di ogni aggregazione territoriale”

Proseguono le iniziative del comitato Sava con oltre cinquemilatrecentocinquanta firme, settantantasei incontri in soli otto mesi e l'allargamento del suo consiglio direttivo a tutte le componenti della società civile. Presieduto da Matteo Galli - ingegnere aretino, da oltre cinque anni a Bruxelles, attualmente a Varsavia ed in partenza per New York - il comitato ha raccolto il gradimento di tutte le Istituzioni e della quasi totalità delle forze politiche ed economiche locali, confermando il suo impegno di sensibilizzazione intorno alle opportunità della mobilità sostenibile.

Il primo cittadino di Bibbiena, Filippo Vagnoli, ripercorrendo il suo intervento a sostegno dell'iniziativa Medio Etruria, ha incoraggiato tutti i componenti del comitato a proseguire le analisi tecnico comparatistiche e a divulgare soluzioni in concreto sostenibili purchè garanti del perseguimento dei presupposti oggettivi stabiliti dall'indirizzo europeo di politica trasportistica per tutti gli stati membri.

TRENO

Nella nota di oggi il comitato Sava racconta come "Andrea Spinosa, ingegnere ferroviario, fondatore di Cityrailwaiys, ricercatore presso l'Università la Sapienza di Roma e prudente stimatore di bacini di utenza e distanziamenti su rotaie, dopo aver consegnato a Matteo Galli lo studio Medio Etruria 2022, ha dato la sua personale disponibilità ad interloquire e confrontarsi sul tema con ogni esperto del settore. Sia in Italia che in Europa."

Domenico Alberti, segretario del comitato assistito dal consigliere Antonio Tremori, ha dedicato questa faticosa attività divulgativa a Luigi Lucherini e, attraverso di lui, a quanti hanno terminato il percorso terreno per il futuro di chi nascerà nelle quattro vallate aretine e nelle contigue province.

Costituito in piena pandemia e sviluppatosi durante la guerra russo ucraina, il comitato SAVA prosegue senza soluzione di continuità l'evolversi della vicenda Medio Etruria, continuando a chiedere ad ogni competente autorità la riqualificazione delle stazioni attualmente in essere, l'efficentamento della linea lenta per evitare gli ingiusti ritardi dei treni regionali e la immediata realizzazione della stazione AV a servizio delle quattro vallate e delle contigue province.

La petizione popolare invita ancora a sottoscrivere digitalmente con nome, cognome ed email senza costo alcuno tramite la piattaforma https://www.change.org/p/vogliamo-una-stazione-av-ad-arezzo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Galli: "Una sola proposta è sostenibile per la realizzazione della stazione per l'Alta Velocità"

ArezzoNotizie è in caricamento