Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuova Land Rover Defender, un must del fuoristrada

La nuova Defender è stata sottoposta a test stressanti per verificare ogni singolo componente, che è stato progettato per durare nel tempo, nelle condizioni più severe

 

Fra le novità del settore auto c'è senza dubbio la nuova Land Rover Defender. Un must del fuoristrada. Anzi la regina dell’off road. Dura e pura ma sempre affascinante nonostante l’età. Da sempre protagonista della scena, tanto da essere stata inserita nel prossimo film di 007 meglio noto come James Bond. Diciamo subito a scanso di equivoci che la nuova Defender non ha più nulla a che spartire con la sua antenata. A parte il nome ovviamente. 

Si tratta di una fuoristrada ricercatissima, dove nulla è stato lasciato al caso. Non a caso Land Rover ha testato la nuova Defender in Kenya in ambienti estremi, ostili per l’uomo ma dove la fuoristrada britannica si è trovata perfettamente a proprio agio. Fra le novità introdotte c’è il nuovo sistema di ventilazione del motore e la tenuta stagna del cofano in grado di assicurare anche i guadi più impegnativi. Ma questo è nulla rispetto al concentrato di tecnologia che si trova a bordo di questa Defender che per l'off-road è davvero nata. Inoltre per aumentarne le performance in fuoristrada ci sono le sospensioni pneumatiche, in grado di aumentarne l'altezza da terra, il terrain response 2 e il differenziale posteriore bloccabile a controllo elettronico.

La nuova Defender è stata sottoposta a test stressanti per verificare ogni singolo componente, che è stato progettato per durare nel tempo, nelle condizioni d’impiego più severe. Quindi per rispondere agli standard di qualità più elevati.

Basta pensare che la Defender ha percorso oltre un milione di km di test in ogni ambiente. Dai -40° dell'Artico ai +40° dei deserti Africani, fino agli insidiosi guadi delle paludi in Kenya. La Defender è però rimasta fedele a sé stessa anche se è stata aggiornata alla modernità dei tempi e della tecnologia. Insomma una Defender 2.0.

Il frontale è rimasto sostanzialmente quello tipico e conosciuto con richiami alle forme massicce come abbiamo visto anche sulla nuova Discovery. A bordo, la strumentazione è completamente digitale, con un display panoramico a centro plancia per l'infotainment. Come prevede la moda del momento.

Le versioni sono come di consueto a tre e cinque porte. L'abitacolo della versione a cinque porte può essere configurato per accogliere fino a 7 passeggeri. Sotto al cofano della nuova Land Rover troveranno posto i motori diesel della famiglia Ingenium, recentemente confermati sulla nuova Range Rover Evoque. Di sicuro ci saranno in previsione anche motori ibridi di varia natura: dal mild-hybrid al plug-in. Jaguar Land Rover è fra le case automobilistiche impegnate nella tutela dell’ambiente con ridotte emissioni o zero.

Ogni Defender può essere costruita su misura per le proprie esigenze, proprio come un abito sartoriale per un gentiluomo di campagna. Non dimentichiamo infatti che la Defender è una vettura da bosco ma che si adatta anche alla vita di riviera, a suo agio in ogni contesto, ma se il gioco si fa duro…

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento