menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande caldo, Monte San Savino rovente: 38 gradi. Palazzo del Pero la più fresca della Toscana

Le massime e le minime delle ultime giornate. "Grande caldo fino a domenica - spiega Sestini - poi possibili temporali e temperature che rientreranno nelle medie stagionali"

La cittadina più calda della Toscana ieri è stata Monte San Savino. La più fredda? Sì, avete indovinato: Palazzo del Pero. Anche l'Aretino sta facendo i conti con questa ondata di calore. Le colonnine di mercurio si alzano vertiginosamente e la notte fanno fatica a scendere.

Come detto, la cittadina più calda è stata Monte San Savino, dove alle 14 di ieri si sono toccati i 38 gradi. A livello regionale, l'ha seguita a ruota Pitigliano, in provincia di Grosseto, dove il termometro ha segnato 37,9. Nel resto dell'Aretino le massime sono state davvero incandescenti. Ad Arezzo, alle 16,15 si sono ragginti 35,5 gradi, Montevarchi ha registrato una temperatura di 35,1, Anghiari e Poppi sono arrivati a 34,8. Più fresca la massima di Camaldoli, con 28,1 ha riservato un minimo di refrigerio.

Come sopravvivere al grande caldo: i consigli dei medici

E le minime? A Palazzo del Pero la temperatura più bassa registrata nella notte è stata di 13,5 gradi. Lo segue Ortignano Raggiolo, con 13,6. Sono state le località più fresche della Toscana, seguite da Gaiole in Chianti che ha registrato 14,6 gradi. La minima più calda invece è stata quella di Radicofani, dove il termometro non è mai sceso sotto ai 25,1 gradi.  Ad Arezzo città, invece, la minima è stata di 18,3 gradi. 

"Stiamo affrontando la prima vera ondata di calore dell'estate - spiega Lorenzo Sestini, di Arezzo Meteo - e rispetto allo scorso anno è andata bene, perché già durante il mese di luglio ci furono delle ondate che ci misero a dura prova. Adesso la speranza è che il caldo non si protragga, come lo scorso anno, fino a dicembre, quando furono registrate temperature sopra la media". 

I cibi anti-afa: come combattere il caldo a tavola

Le previsioni intanto parlano di altre tre giornate caldissime. Poi da domenica ci potrebbero essere dei temporali. "A quel punto le temperature si abbasseranno lievemente, tornando nella media del periodo fino alla metà della prossima settimana", prosegue Sestini. E dopo potrebbe arrivare una nuova ondata di calore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento