Tari, come e quando pagarla

Tutte le informazioni sulla tasse sui rifiuti

La Tari è la tassa sui rifiuti relativa alla gestione di questi. Gli importi versati dai contribuenti servono a finanziare i costi del servizio di raccola e smaltimento. E' stata introdotta nel 2013 al posto della tariffa di igiene ambientale (TIA) e tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU) e tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES).

La Tari si basa sul possesso di un qualsiasi locale o area che può produrre rifiuti. Sono escluse dalla tassazione le aree comuni condominiali o accessorie a locali tassabili.

I soggetti che debono pagare il tributo presentano la dichiarazione relativa alla Tari (dichiarazione Tari domestica  -  dichiarazione Tari non domestica) entro 60 giorni dalla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo e comunque non oltre il 30 giugno dell'anno successivo. La dichiarazione, redatta su modello messo a disposizione dal Comune, ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo; in tal caso, la dichiarazione va presentata entro 60 giorni dalla data in cui sono intervenute le predette modificazioni  e comunque non oltre il 30 giugno dell'anno successivo.

Per poter usufruire di una detassazione della superficie ove si formano in via continuativa e prevalente rifiuti speciali non assimilati e/o pericolosi gli interessati devono provvedere annualmente a dimostrare l'avvenuto trattamento di questi ultimi in conformità alla normativa vigente presentando idonea documentazione.

Entro il medesimo termine (31 maggio) deve essere presentata, da parte dei soggetti interessati, l'istanza per godere della riduzione della parte variabile della tariffa da parte dei produttori di rifiuti speciali assimilati agli urbani che dimostrino di aver avviato questi ultimi al riciclo, direttamente o tramite soggetti autorizzati.

Le scadenze per il versamento della Tari 2020 sono due con scadenza il 30 aprile e il 2 dicembre 2020 così come stabilito dal Regolamento per l'istituzione e l'applicazione del tributo. Ad Arezzo è possibile rivolgersi agli uffici in Piazza Amintore Fanfani oppure chiamando i numeri di telefono (dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 13) 0575 377 747 - 789 - 748 oppure scrivendo a dirtributi@comune.arezzo.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento