Informazioni su servizi e agevolazioni del Comune per particolari categorie sociali

Tutte le informazioni per accedere a servizi e agevolazioni

All'interno del Comune, come in tutte le città, esistono diverse categorie sociali che necessitano di supporto da parte della comunità per rispondere ad alcuni bisogni fondamentali (lavoro, abitazione, protezione dei minori...). Per questo i Servizi Sociali del Comune hanno messo a disposizione numerosi servizi e strumenti per facilitare le persone in difficoltà.

Famiglie con minori disabili

Il contributo a favore delle famiglie con figli minori disabili è un contributo Regionale rivolto a famiglie con figlio/i minori disabili.

Requisiti:

  • Residenza in Toscana dal 1 gennaio 2018;
  • nucleo familiare non residente in strutture occupate abusivamente;
  • Isee in corso di validita per l’anno 2020 con indicatore della situazione economica equivalente (standard) inferiore o uguale a 29.999,00 euro;
  • certificazione attestante la condizione di handicap grave di cui all’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;

La domanda deve essere presentata presso di residenza del richiedente: per il Comune di Arezzo rivolgersi presso lo Sportello Unico in piazza Fanfani 1 o tramite la mail all'indirizzo protocollo@comune.arezzo.it o tramite PEC all'indirizzo  comune.arezzo@postacert.toscana.it entro il termine perentorio del 31 agosto 2020. Si tratta di un contributo una tantum di € 700,00 erogato dalla Regione Toscana;

Assegno di maternità

E’ un contributo economico a sostegno della maternità. La domanda può essere presentata sei mesi dalla nascita del figlio. L’assegno spetta, per ogni figlio nato (oppure in adozione o affidamento preadottivo purché non abbia superato i 6 anni di età), alle donne che non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità (indennità o altri trattamenti economici a carico dei datori di lavoro privati o pubblici), o che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto all’importo dell’assegno. L’assegno, che per l’anno 2020 è pari a € 1.740,60, spetta per ogni figlio quindi, in caso di parto gemellare oppure in caso di adozioni o affidamento di più minori, l’importo è moltiplicato per il numero dei nati/ adottati/ affidati.

 Può richiedere il contributo la madre:

  • cittadina italiana o di stato membro dell’Unione Europea
  • titolare di carta di soggiorno di lungo periodo CE
  • coniugata con cittadino italiano o cittadino di stato membro dell’Unione Europea
  • cittadina rifugiato politico
  • cittadino/a apolide;
  • titolare di permesso per protezione sussidiaria;
  • cittadina lavoratrice del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia
  • cittadina titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro e i suoi familiari, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal Dlgs 40/2014;  

Per la presentazione della domanda occorre essere in possesso di ISEE in corso di validità e, per l’anno 2020, con  un valore non superiore a € 17.416,66. La domanda deve essere presentata allo sportello Unico del Comune di Arezzo entro il termine perentorio dei sei mesi dalla nascita del figlio. Il Comune, dopo avere controllato la sussistenza di tutti i requisiti, concede o nega l’assegno con un proprio provvedimento, e lo comunica a chi ha presentato la richiesta. In caso di concessione, trasmette all’INPS i dati necessari per il pagamento. L’INPS paga gli assegni con le modalità che ogni richiedente ha indicato nella domanda.

Carta valore famiglia

La Carta è stata inviata a tutti i nuclei familiari residenti nel Comune di Arezzo che hanno almeno due figli indipendentemente dallo loro condizione economica.

Qualora il nucleo familiare abbia una modifica del requisito del numero dei figli come ad esempio passaggio da due a tre figli è possibile richiedere una nuova  “Carta Valore Famiglia” presso lo Sportello Unico del Comune di Arezzo, Piazza A. Fanfani n. 1  presentando apposita domanda alla quale deve essere allegata copia del documento di identità del richiedente in corso di validità. Previa verifica della richiesta, l'interessato ha diritto a ricevere n°1 “Carta Valore Famiglia”, nominativa e utilizzabile sino al mantenimento del requisito relativo al nucleo familiare (due o più figli con un’età inferiore ai 25 anni).
Presso chi utilizzarla

L’assegno al nucleo familiare con tre figli minori

Per le famiglia che hanno figli minori e che dispongono di patrimoni e redditi limitati. La Domanda deve essere presentata entro il 15 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale viene richiesto l'assegno.
I requisiti sono:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • Essere residente nel Comune di Arezzo;
  • Avere un nucleo familiare composto almeno tre figli minori di anni 18 che siano figli del richiedente e sui quali esercita la potestà genitoriale. Ai figli minori del richiedente sono equiparati i figli del coniuge, nonché i minori ricevuti in affidamento preadottivo. Il genitore e i tre minori devono far parte della stessa famiglia anagrafica. Questo requisito non si considera soddisfatto se alcuno dei tre figli minori, quantunque risultante nella famiglia anagrafica del richiedente, sia in affidamento presso i terzi ai sensi dell’articolo 2 della legge n. 184 del 1983;
  • Essere cittadini/e italiani/e o di stato membro dell’UE;
  • Essere cittadini/e extracomunitari/e in possesso di uno dei seguenti permessi di soggiorno:
  • Permesso di soggiono di lungo periodo CE
  • Rifugiato politico
  • Apolide
  • Protezione sussidiaria
  • Permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro
  • Permesso di soggiorno per motivi familiari
  • Per i cittadini/e lavoratori del Marocco,Tunisia, Algeria e Turchia;
  • valore ISEE  non superiore a € 8.788,99 per l’anno 2020.

La domanda deve essere presentata allo Sportello Unico del  Comune di residenza del richiedente entro il termine perentorio del 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale viene richiesto l'assegno. I requisiti devono essere posseduti dal richiedente al momento della presentazione della domanda; i soggetti che presentano la domanda nel mese di gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’assegno, devono fare riferimento ai requisiti posseduti alla data del 31 dicembre immediatamente precedente. L’assegno al nucleo familiare con tre figli minori può essere erogato:
nella misura intera pari ad € 145,14 mensili (per 13 mensilità);
per il numero dei mesi in cui sono stati effettivamente presenti i tre minori, secondo quanto indicato al punto precedente;
Gli assegni al nucleo familiare possono essere richiesti annualmente dallo stesso nucleo, purché sussistano i requisiti relativi alla composizione e alla situazione economica del nucleo. Il Comune, dopo avere controllato la sussistenza di tutti i requisiti, concede o nega l’assegno con un proprio provvedimento, e lo comunica a chi ha presentato la richiesta. In caso di concessione, trasmette all’INPS i dati necessari per il pagamento. L’INPS paga gli assegni con cadenza semestrale posticipata: pertanto, saranno erogati due assegni, ciascuno con l’importo totale dovuto nel semestre precedente, sulla base dei dati trasmessi dal Comune almeno 45 giorni prima della scadenza dello stesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento