Lunedì, 20 Settembre 2021
Lavoro

La retribuzione dei lavoratori impegnati nei seggi elettorali

Per i giorni festivi o non lavorativi compresi nel periodo di svolgimento delle operazioni elettorali, il lavoratore ha diritto quote giornaliere di retribuzione oppure, in alternativa a risposi compensativi

I giorni di assenza dal lavoro e di contestuale presenza presso i seggi per il voto del 20 e 21 settembre sono considerati a tutti gli effetti giorni di attività lavorativa. Ciò significa che i lavoratori hanno diritto al pagamento della retribuzione ordinaria.

Per i giorni festivi o non lavorativi compresi nel periodo di svolgimento delle operazioni elettorali, il lavoratore ha diritto quote giornaliere di retribuzione oppure, in alternativa a risposi compensativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La retribuzione dei lavoratori impegnati nei seggi elettorali

ArezzoNotizie è in caricamento