Imprese

Prefettura: i moduli per le aziende che chiedono di stare aperte

L'informativa si è resa necessaria in seguito al decreto del presidente del consiglio dei ministri del 22 marzo scorso

La Prefettura ha emanato una nota sull'e chiusure delle aziende così come disposto dal decreto del presidente del consiglio dei ministri del 22 marzo scorso. Domani infatti scatta la sua efficacia, con una lunga lista di aziende che dovranno restare chiuse.

Sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate, attraverso i codici ATECO, nell’Allegato 1 al D.P.C.M.. Per le attività consentite non è necessario compiere alcun adempimento formale.

Le attività funzionali ad assicurare la continuità delle filiere dei settori di cui all'allegato 1 del decreto, dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali, possono continuare previa comunicazione  he dovrà essere inviata alla casella di posta elettronica certificata protocollo.prefar@pec.interno.it dal legale rappresentante della azienda interessata, indicando nell'oggetto "DPCM 22 marzo 2020 - Comunicazione attività" , completa delle seguenti informazioni: sede dello stabilimento; tipologia di attività; imprese e amministrazioni beneficiarie dei prodotti e dei servizi attinenti alle attività consentite.

Analoga comunicazione dovrà essere presentata, allo stesso indirizzo, anche dai legali rappresentanti degli impianti a ciclo produttivo continuo presenti in questo territorio provinciale richiamati 

 nell'articolo 1 comma 1 lettera g del decreto, indicando il grave pregiudizio o il pericolo di incidenti derivanti dall'interruzione dell'attività. Poiché per questi casi non è prevista una autorizzazione preventiva, l’impresa, effettuata la comunicazione, può continuare a svolgere la relativa attività. La Prefettura può sospendere l’attività qualora ritenga che non sussistano le condizioni dichiarate.

Modulo per aziende a ciclo produttivo continuo

Diverso è il caso previsto dall’articolo 1 comma 1 lettera h): la richiesta di autorizzazione preventiva allo svolgimento dell'attività dovrà essere presentata, invece, dai legali rappresentanti delle attività dell'industria dell'aerospazio e della difesa, nonché delle altre attività aventi rilevanza strategica nazionale.  L’istanza va presentata al medesimo indirizzo di PEC indicando nell’oggetto “"DPCM 22 marzo 2020 -  Autorizzazione attività".

Modulo per autorizzazione preventiva allo svolgimento delle attività per aziende di rilevanza strategica nazionale

I modelli predisposti sono scaricabili anche sul sito www.prefettura.arezzo.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prefettura: i moduli per le aziende che chiedono di stare aperte

ArezzoNotizie è in caricamento