Come e dove richiedere un mutuo per gli under 30 ad Arezzo

Sono diverse le agevolazioni per i giovani che decidono di acquistare casa

Tanti under 30 cercano la propria indipendenza che nella maggior parte dei casi passa dall'acquisto della prima casa. Non un passo semplice anche perchè servono garanzie uqando si chiede un mutuo. Per agevolare questo importantissimo passo, lo Stato italiano e alcuni istituti di credito hanno previsto delle agevolazioni che rendano meno gravoso l'acquisto. Tra le condizioni agevolate sono previsti tassi di interesse più bassi, l'erogazione di importo superiore all'80% del valore della casa che si vuole acquistare. Ma le agevolazioni fiscali prevedono anche imposta di registro al 2%, IVA al 2%, IVA al 4% e imposta di € 200 fissa ipotecaria e catastale

Fondo garanzia mutui per prima casa

Possono richiederlo quanti che non sono proprietari di altri immobili ad uso abitativo; l’immobile deve essere ubicato in Italia e non deve far parte delle categorie catastali: A1(abitazioni di tipo signorile), A7 (ville) e A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici storici), non deve essere quindi un edificio di lusso. Il mutuo non deve superare i € 250.000. Possono dare accesso a un tasso agevolato del finanziamento le giovani coppie in cui uno dei due non abbia superato i 35 anni, i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori e giovani di età inferiore 35 anni con un rapporto di lavoro atipico. La domanda per accedere al finanziamento deve essere presentata direttamente alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo. Nel sito del Ministero dell’economia delle finanze è possibile scaricare tutta la documentazione utile per la presentazione della domanda.

Le informazioni da fornire con la domanda di mutuo

- Dati anagrafici del richiedente o dei richiedenti il finanziamento
- residenza
- attuale abitazione: se in affitto, in proprietà o se presso terzi
- composizione del nucleo familiare
- persone a carico
- occupazione attuale: se dipendente o lavoratore autonomo
- anzianità di servizio o di lavoro autonomo
- settore lavorativo/produttivo
- lavoratore dipendente: l'indicazione del datore di lavoro;
- qualifica;
- reddito netto mensile
- reddito netto annuale
- descrizione dell'unità immobiliare e delle sue pertinenze (superficie totale, coperta e scoperta, fronti stradali, numero piani, anno di costruzione)
- valore della costruzione
- dichiarazione di non avere debiti o di averne (in quest'ultimo caso occorre precisare l'importo e l'identità dei creditori)

Fornite queste informazioni, la Banca procederà ai controlli del caso. Se questi avranno esito positivo, verrà richiesta la documentazione necessaria per istruire la pratica.

Documenti da presentare per la domanda di mutuo 

- certificato di nascita
- certificato di stato civile o estratto dell'atto di matrimonio completo di tutte le annotazioni (l'estratto di matrimonio deve contenere tutte le eventuali convenzioni patrimoniali stipulate fra i coniugi)
- copia della "promessa di vendita" o "compromesso"
- planimetria, con l'indicazione delle proprietà confinanti sia dell'immobile sia delle eventuali pertinenze (cantina, solaio)
- copia del certificato di abitabilità
- copia dell'ultimo atto di acquisto dell'immobile
- se l'immobile è pervenuto per successione occorre presentare il mod. 240 o il mod. 4 dell'ufficio successioni
-dichiarazione del datore di lavoro dell'anzianità di servizio del dipendente; originale dell'ultimo cedolino dello stipendio e copia del modello CU (in alternativa copia del mod. 730 o "Unico") (se lavoratore dipendente)
- copie del modello "Unico" (ex. Modello 740);  estratto della Camera di Commercio Industria e Artigianato (C.C.I.AA.); se professionista, attestato di iscrizione all'Albo professionale cui appartiene.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se tutta la documentazione sarà in regola, la banca potrà deliberare il finanziamento, dandone comunicazione immediata al richiedente per fissare la data della stipula dell'atto pubblico di finanziamento (concessione formale del mutuo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento