menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atti di nascita e riconoscimento: le istruzioni nel Comune di Arezzo

La denuncia di nascita è l'atto con il quale si comunica formalmente agli uffici dello stato civile del Comune la nascita di un bambino

Quando parliamo di 'atto di nascita', parliamo di un documento nel quale sono indicati il luogo, l'anno, il mese, il giorno e l'ora della nascita di un bambino o di una bambina, oltre al nome che viene dato. Vengono inoltre riportate le generalità dei genitori, come cittadinanza e residenza, oltre al cognome che viene assegnato. L'atto è diverso dalla dichiarazione di nascita che è invece la denuncia obbligatoria per legge della nascita di ogni nuovo nato che viene inserito nel registro comunale.

Per richiedere l'atto di nascita è necessario rivolgersi allo Sportello Unico in piazza Fanfani. Gli orari di ricevimento sono suscettibili di variazioni a cusa del'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. La richiesta del documento è gratuita.

Riconoscimento

Può essere fatto davanti all'ufficiale di stato civile nei seguenti casi:
- prima della nascita del bambino, dalla sola madre o da entrambi i genitori naturali
- in sede di dichiarazione di nascita del bambino, dalla sola madre o da entrambi i genitori naturali o solo dal padre
- dopo la dichiarazione di nascita del bambino, da uno o entrambi i genitori naturali.
In tutti i casi la dichiarazione di riconoscimento è resa senza la presenza di testimoni.
Il figlio naturale può essere riconosciuto dai propri genitori, anche se già uniti in matrimonio con altra persona all'epoca del concepimento.

Il riconoscimento può essere effettuato dal/i genitore/i biologico/i che abbia compiuto i 16 anni. La casistica della documentazione da presentare è varia e dipende anche dall'età del figlio da riconoscere, per quanto riguarda il riconoscimento di un figlio naturale in un momento successivo alla nascita. Certificato medico attestante lo stato di gravidanza, per quanto riguarda il riconoscimento di un figlio nascituro. E' sufficiente presentarsi davanti all'ufficiale di stato civile che iscrive su un apposito registro. Questa iscrizione costituisce l'atto di nascita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento