Verso il nuovo Dpcm, limitazioni per nozze e funerali, probabile divieto di stare in piedi fuori dai locali

Tra le indiscrezioni che circolano c'è anche la possibile chiusura dei locali pubblici alle 23, oppure il divieto di stare in piedi nelle piazze se non c'è posto a sedere. Cinque le regioni a rischio di lockdown, tra queste non c'è al momento la Toscana

L'immagine della movida in Piazza San Francesco di qualche mese fa

Il 15 ottobre uscirà il nuovo Dpcm. C'è attesa per conoscere nel dettaglio le restrizioni che saranno previste dal presidente del consiglio Giuseppe Conte. Tra le indiscrezioni che circolano c'è anche la possibile chiusura dei locali pubblici alle 23, oppure il divieto di stare in piedi nelle piazze se non c'è posto a sedere. Cinque le regioni a rischio di lockdown, tra queste non c'è al momento la Toscana.

Nelle ore scorse è stata la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa a parlare con La Stampa escludendo la possibilità di chiudere i confini tra le regioni: "Sarebbe una misura pesante dal punto di vista economico e andrebbero valutati gli eventuali benefici che ne trarremmo in termini di calo dei contagi. Ma una stretta sulle misure anti-Covid sarà necessaria. Si dovrebbero ripensare, ad esempio, i provvedimenti adottati per i trasporti".

Ma è proprio lei a citare la chiusura dei locali alle 23: "Immagino si possa pensare a restrizioni orarie, ne devo ancora parlare con il mio ministero, ma se arriverà un coprifuoco alle 23 per i locali e i ristoranti, sono certa che il governo l’accompagnerà a misure di sostegno per le attività interessate". La sottosegretaria propone anche di introdurre nuovi obblighi per i trasporti pubblici, come usare guanti monouso a bordo dei mezzi, aumentando il ritmo delle sanificazioni del mezzo, più volte al giorno, perché non basta una volta sola. In alternativa, si può abbassare il limite massimo della capienza al 50%. Anche in questo caso andrebbe comunque aumentato il ritmo delle sanificazioni. 

Le cinque regioni a rischio lockdown

Le cinque regioni a rischio lockdown sono Lombardia, Piemonte, Campania, Sicilia e Basilicata. Di queste sono quattro quelle che hanno l'indice di contagio Rt al di sopra della soglia di 1: Sicilia (1,34), Piemonte (1,33), Campania (1,31) e Basilicata (1,33). In Lombardia invece soltanto ieri, come ha segnalato il bollettino della Protezione Civile, sono arrivati 933 contagi, poco meno di un quinto del totale in Italia (5372). 

Limitazioni alle feste e alle nozze, vietato stare in piedi nei locali

Con il prossimo Dpcm potrebbero arrivare anche una serie di strette sui ricevimenti privati che prevedono: il divieto per tutte quelle che si svolgono in luoghi o locali pubblici; l'ok alle cerimonie matrimoniali e funebri soltanto con un numero limitato di invitati; abbassare a un massimo ben circoscritto (si ragiona intorno a dieci) le feste private.

Secondo queste nuove regole si potrà entrare nelle sale o rimanere all’aperto, purché si stia seduti al tavolo e si garantisca il distanziamento tra le persone. Se non c’è posto si deve andare via. Non si potrà stare in piedi all’aperto come accade in piazze e strade soprattutto la sera. E questo vale anche peri gruppi di giovani che si riuniscono nei parchi o in altri luoghi, anche se isolati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Dilettanti, ecco i campionati costretti allo stop

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento