Sabato, 18 Settembre 2021
Guida

Coronavirus, le mascherine a 50 centesimi in vendita dai tabaccai

La Gazzetta Ufficiale estende alle tabaccherie la possibilità di vendere i dispositivi a 50 centesimi

L'ordinanza porta la data del 21 maggio, la stessa della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, e parla della 'estensione alle tabaccherie di talune attività connesse all'emergenza epidemiologica COVID-19'. Nello specificio, a decorrere dalla giornata di ieri e fino al termine dello stato di emergenza su tutto il territorio nazionale, i tabaccai potranno vendere le mascherine chirurgiche il cui prezzo è stato fissato a 50 centesimi più Iva (in totale 61 centesimi).

"A decorrere dalla data di pubblicazione della presente ordinanza nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - si legge nel documento -  e fino alla cessazione dello stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da Covid-19, i titolari di concessione amministrativa per la rivendita di tabacchi e altri generi di monopolio aderenti alla Federazione italiana tabaccai (F.I.T.) sono autorizzati alla vendita al pubblico di mascherine facciali con le caratteristiche indicate nell'ordinanza n. 11/2020 e relativo allegato 1".

Una scelta per cercare di ampliare la rete di vendita e rispondere alle numerose richieste di un dispositivo di sicurezza che in Toscana viene anche 'passato' dalla Regione gratuitamente tramite le farmacie. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, le mascherine a 50 centesimi in vendita dai tabaccai

ArezzoNotizie è in caricamento