Martedì, 21 Settembre 2021
Università

Polo Universitario Aretino, approvato il bilancio. Nuovo membro nel Cda

Il nuovo consigliere di amministrazione l'ingegnerGianluca Venere, Chief Innovation Officer di Se.Co Spa

Si è svolta l’assemblea dei Soci della Fondazione Polo Universitario Aretino, presso la Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo. L’assemblea, presieduta da Silvia Chiassai Martini, Presidente del Polo nonché della Provincia di Arezzo, ha visto la  partecipazione dei membri della Fondazione: enti territoriali, associazioni di categoria, Camera di Commercio Arezzo-Siena e aziende del territorio.

L’assemblea ha approvato il bilancio di esercizio relativo all’anno 2020; bilancio che, nonostante le difficoltà legate all’emergenza Covid-19, registra un avanzo di esercizio confermando la piena sostenibilità economica delle attività della fondazione. Grazie al sostegno della Camera di Commercio Arezzo-Siena, degli altri soci e delle aziende private il Polo Universitario riuscirà anche in futuro a sviluppare sempre nuove ed ulteriori attività a beneficio dei giovani, del territorio e della sua economia.

L’assemblea ha anche nominato un nuovo consigliere di amministrazione: l’Ing. Gianluca Venere, Chief Innovation Officer di Se.Co Spa, azienda aretina di livello internazionale che, assieme ad altre primarie realtà imprenditoriali del territorio, fa anche parte del Comitato di indirizzo del Polo Universitario Aretino.

La presidente Silvia Chiassai Martini ha detto: “La Provincia di Arezzo, attraverso l’attività del Polo Universitario Aretino strutturata in sinergia con il Politecnico di Milano, alcuni degli istituti superiori delle vallate e aziende del territorio di livello internazionale nei settori high tech ha l’obbiettivo di diventare sempre più un polo di riferimento per l’offerta didattico-formativa riservata ai ragazzi della nostra provincia, sia a livello universitario che attraverso percorsi formativi post diploma. La Provincia di Arezzo è la prima che offre percorsi di alta formazione ritagliati sulle specifiche esigenze delle aziende del territorio, creando una reale e fattiva integrazione fra istruzione, formazione e lavoro. Anche in un momento estremamente difficile di crisi economica e sociale come quello attuale, la Provincia di Arezzo pensa al futuro dei nostri giovani e delle nostre aziende. In un anno così difficile di pandemia proseguiamo a lavorare per offrire opportunità maggiori ai nostri ragazzi e quindi da settembre ci sarà l’opportunità, per coloro che si iscriveranno al corso di ingegneria informatica del Politecnico di Milano, di seguire le lezioni in piccoli gruppi all’interno degli Isis delle quattro vallate. Questo consente alle famiglie di far proseguire i propri figli nel loro percorso di studi evitando gli onerosi costi dovuti a spostamenti e studi fuori sede, nonché ai ragazzi di rimanere in un ambiente conosciuto e studiare, con tutor e riuniti in gruppi di studio a numero limitato, in presenza anche durante un periodo di pandemia. Mi auguro che un metodo così innovativo venga apprezzato dagli studenti e che in molti vogliano cogliere questa nuova opportunità”.

Per l’anno accademico che si appresta ad iniziare si amplia l’offerta formativa del Polo Universitario Aretino. Oltre al corso di laurea in Ingegneria Informatica ormai a pieno regime, sono confermati anche il Master executive in Internazionalizzazione delle piccole e medie imprese con l’ Università degli Studi di Siena, le attività di avviamento e orientamento al lavoro e la progettazione di corsi di alta formazione per le imprese in partnership con le aziende del Comitato di Indirizzo, come il corso per Java Developer di Aruba, nonché l’innovativo percorso post diploma di alta specializzazione tecnologica Industria@Energia21, realizzato in collaborazione con l’Istituto Tecnico Superiore Energia e Ambiente. Il corso, che inizierà ad ottobre, formerà tecnici in grado di gestire la trasformazione digitale delle imprese nell’ambito dei processi di efficientamento energetico, di automazione e controllo legati all’innovazione ed agli indirizzi di “Industria 4.0”. Anche questo percorso professionalizzante, altamente qualificato ed innovativo, sarà in grado di garantire agli studenti un rapido accesso al mercato del lavoro.

Un impulso determinante per il consolidamento e lo sviluppo del Polo Universitario Aretino è la stretta collaborazione con le più importanti aziende della provincia che operano nei settori dell’hi-tech. A partire da ottobre 2020, infatti, grazie all’impegno della Presidente Silvia Chiassai Martini, della Camera di Commercio Arezzo-Siena, di Confindustria Toscana Sud, alcune aziende locali leader a livello internazionale – Zucchetti Centro Sistemi, Aruba, Se.Co, Abb Evi, Borri, Fimer, MB Elettronica, Saima, Visia – sono entrate a far parte del Comitato di Indirizzo del Polo Universitario. Questo nuovo organismo consultivo, attraverso un’attività costante, assicurerà una collaborazione ancora più stretta tra imprese e Polo.

Nei mesi a venire, grazie allo stretto coinvolgimento delle aziende del comitato di indirizzo nelle attività formative del Polo, verranno a crearsi anche rilevanti opportunità occupazionali per i giovani della provincia aretina. I risultati di questa determinante partnership si svilupperanno in più direzioni, con la creazione di una offerta formativa più ampia ed in linea con i bisogni delle imprese per rispondere efficacemente alle specifiche richieste provenienti dal mercato del lavoro.

"Il Polo Universitario Aretino - chiude una nota del Polo - si conferma un punto di riferimento e di congiunzione nel territorio tra sistema delle imprese e mondo della formazione; una combinazione vincente in grado di fornire una risposta adeguata e concreta anche al tema della disoccupazione giovanile aumentando gli sbocchi occupazionali degli studenti della Provincia di Arezzo. Tale sistema virtuoso crea anche opportunità strategiche per lo sviluppo delle aziende del territorio che potranno beneficiare di una formazione on demand, inserendo nel proprio organico professionalità in grado di supportare al meglio la loro transizione digitale verso i sempre più competitivi scenari futuri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polo Universitario Aretino, approvato il bilancio. Nuovo membro nel Cda

ArezzoNotizie è in caricamento