Ultimo giorno di scuola organizzato? Tanti: "Sono d'accordo, ho scritto a tutti i presidi"

L'assessore al sociale e alla scuola si è dichiarata favorevole all'ultimo giorno di scuola organizzato e in sicurezza con il coinvolgimento dei dirigenti scolastici

L'assessore Lucia Tanti

L'ultimo giorno di scuola per chi passa dalla quinta elementare alla prima media, oppure per chi questo ciclo scolastico lo termina per passare alle superiori. Un momento importante che rischia di lasciare un vuoto nei ragazzi, nelle famiglie. Qualche sindaco ha cominciato ad organizzarsi anche sulla scia di quanto fatto sapere dal Comitato Tecnico Scientifico nazionale che si è detto non contrario a saluti all'aperto, fattibili perché non necessitano di riaprire le strutture scolastiche, ma che facciano incontrare almeno per un'ultima volta bambini e maestre, ragazzi e professori.

In questo filone si inserisce l'iniziativa dell'assessore alla scuola del Comune di Arezzo Lucia Tanti che ha annunciato poco fa: "Ultimo giorno di scuola come occasione per rivedersi? Sono d'accordo e disponibile a supportare quelle scuole che vorranno organizzarlo, ovviamente in piena sicurezza. Ritengo giusto e opportuno che, laddove sia possibile, venga data la possibilità a insegnanti e bambini di rivedersi e salutarsi per l'ultimo giorno di scuola. Il comitato tecnico scientifico ha chiarito da tempo di non essere contrario a questa possibilità e io mi allineo con convinzione”.

L'amministratrice ha così preso computer e tastiera e ha scritto a tutti i presidi: "Ho appena inviato una mail a tutti i dirigenti dei sei plessi della città, dopo un confronto con alcuni di loro, e ho detto che sono pienamente d'accordo alla organizzazione di una giornata di saluto prima della ufficiale "fine della scuola" e che possono contare su di noi per ogni supporto. Il Comune di Arezzo anche in questa "partita" c'è."

Dalle prime reazioni pare che qualche dirigente si stia già organizzando in tal senso. Nella giornata di ieri analoga inziativa era stata presa dal sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini, accolta con entusiasmo dalla dirigente scolastica Cristina Giuntini, dalle maestre e dai genitori. Molto diversa la reazione a Laterina Pergine Valdarno, dove all'evento organizzato dalla sindaca Simona Neri, agli stadi di Ponticino e Laterina, ha rifiutato di partecipare la preside dell'Istituto Comprensivo Mochi e che ha annunciato anche il diniego dei docenti stessi.

Da parte dei ragazzi e dei genitori c'è molta attesa per questo giorno simbolico, di crescita, di passaggio, seppure in una situazione così surreale di didattica a distanza, di chiusura delle aule.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso di formazione intensa (e gratuita), poi l'assunzione dei 7 migliori partecipanti. L'idea di un'azienda aretina

  • Comune di Arezzo, bando per l'assunzione di insegnanti per le scuole dell'infanzia

  • Due università telematiche trovano sede nel cuore di Arezzo

  • Come diventare interior designer

  • Bright-Night: torna la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori in Toscana

  • Quasi sei milioni di investimenti negli edifici scolastici pubblici della provincia di Arezzo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento