Mercoledì, 23 Giugno 2021
Scuola

Gli studenti della scuola Severi a lezione con registri, truccatori e esperti di effetti speciali

Nelle scorse settimane si sono svolti gli incontri col Daniele Bonarini, della Poti Pictures, Roberto d’Adorante, di Blanket Studio, Simone Emiliani e il laboratorio con Caterina Cidda Maldesi

Sono in corso in queste settimane presso l'istituto comprensivo “Francesco Severi” di Arezzo incontri e laboratori con artisti ed esperti di cinema e di arti performative rivolti agli alunni delle classi della scuola secondaria di primo grado. L'obiettivo è quello di promuovere i temi della creatività, in coerenza con quanto previsto dal Piano delle Arti elaborato dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. Nelle scorse settimane, come rendono noto dalla scuola, hanno già avuto luogo gli incontri col Daniele Bonarini, regista e produttore con Poti Pictures, Roberto d’Adorante, videomaker di Blanket Studio, Simone Emiliani, critico cinematografico per Sentieri Selvaggi e il laboratorio di doppiaggio cinematografico tenuto da Caterina Cidda Maldesi. All'ultimo incontro presente anche Carlo Diamantini, truccatore e scultore, esperto di effetti speciali e make-up per cinema, televisione e teatro.

Il calendario dei prossimi appuntamenti

Lunedì 24 maggio, gli studenti conosceranno Roberto D’Ippolito, VFX (Visual Effects) supervisor, compositor, director. Nato ad Arezzo, dopo il Master in "Digital Entertainment" a Torino (2006), ha iniziato a lavorare in alcune aziende italiane come VFX Artist. Presto si è trasferito a Toronto per iniziare a lavorare (come artista digitale) su grandi film alla MR.X Inc. Ha lavorato in una serie di film blockbuster (Robocop 2014, Fast & Furiuos, Scott Pilgrim vs. The world) e grandi programmi televisivi (Game Of Thrones, Vikings, The Strain). La sua carriera lo ha portato a lavorare (e vivere) non solo in Italia e in Canada, ma anche in Germania, Irlanda e Belgio. Tra il 2015 e il 2017 Roberto ha lavorato come VFX Supervisor sul set per il programma televisivo "The Strain" (scritto e prodotto da Guillermo Del Toro). È un membro di Air3 Associazione Italiana Registi. Roberto D’Ippolito è il produttore e il regista, insieme a Gaia Bonsignore, del cortometraggio Stella 1, già presentato a Hollywood e che vede la presenza di molti artisti italiani, soprattutto provenienti da Arezzo.

Mercoledì 26 maggio per la fondazione Zeffirelli - Centro Internazionale per le arti dello spettacolo di Firenze, interverrà Maria Alberti, storica dello spettacolo e della scenografia. Nel corso dell’incontro Maria Alberti illustrerà le attività del centro volte alla divulgazione della cultura legata all’arte dello spettacolo e alla formazione di studenti nell’ambito delle discipline del teatro di prosa, dell’opera in musica e del cinema. Il centro, ospitato nello storico complesso di San Firenze, attraverso il suo archivio, la biblioteca delle arti e dello spettacolo e la collezione Zeffirelli, promuove iniziative espositive e didattiche.

Sono previste oltre a queste date due ulteriori appuntamenti che vedranno protagonisti gli aspetti relativi alla recitazione cinematografica e la produzione post-produzione audio con interventi di esperti del settore. Le iniziative rientrano nel progetto “Sync”, con cui l’istituto sta promuovendo attività formative e iniziative culturali rivolte ai giovanissimi al fine di rafforzarne conoscenze e capacità creative nel settore audiovisivo cinematografico. Il progetto in corso, coordinatoBrunero Righeschi, si avvale del sostegno del Mibact e di Siae, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti della scuola Severi a lezione con registri, truccatori e esperti di effetti speciali

ArezzoNotizie è in caricamento