Scuola Centro Storico / piazza della Libertà

Maria Consolatrice, la scuola riparte con un doppio evento. Appuntamento in Sala dei Grandi

Sabato 4 settembre dalle ore 9,30 appuntamento alla sala dei Grandi della Provincia. Interverranno, tra gli altri, Pier Luigi Rossi, Primo Rettore della Fraternita dei Laici, e il presidente della scuola Mario Bracci,

Foto archivio

Appuntamento sabato 4 settembre dalle ore 9,30 nella sala dei Grandi della Provincia con un evento che prelude all'inizio del nuovo anno scolastico per la scuola Maria Consolatrice di Arezzo. Interverranno Pier Luigi Rossi, Primo Rettore della Fraternita dei Laici, a seguire "Memoria e Identità nella Formazione del Bambino" a cura del presidente della scuola Mario Bracci, a seguire interventi della coordinatrice della scuola primaria Francesca Zamponi e della rappresentante dei genitori Rosaria Pianigiani. Infine un saluto dell’Istituto delle Suore di Maria Consolatrice di suor ViorAlma.

"La scuola Maria Consolatrice (nido con sezione lattanti accreditato e convenzionato, Scuola dell’Infanzia paritaria, Scuola Primaria paritaria e parificata) - spiega una nota - intende dare una particolare importanza all’apertura del nuovo anno scolastico 2021/2022. La cerimonia viene ad assumere significati e motivazioni particolari e rilevanti, anzitutto alla luce delle vicende degli ultimi due anni segnati da pandemia, norme covid, sospensione ricorrente delle attività didattiche, didattica a distanza e quant’altro. Abbiamo pensato ad un appuntamento in due tempi, coordinati e successivi. Un prologo, insieme formale e sostanziale, collocato in uno spazio cittadino prestigioso quale la Sala dei Grandi della Provincia. Rappresenta un momento importante perché assume più significati: la condivisione della 'nascita' di un nuovo anno scolastico, denso di iniziative e progetti; l'orgoglio di poterlo vivere insieme al nostro contesto territoriale; la consapevolezza che nulla può essere uguale al passato e che occorre lavorare senza alibi perché il futuro che ci attende possa essere migliore. La Scuola vive di Noi tutti e per questo è necessario riconoscere e riconoscersi in un progetto professionale ed umano che segna un ulteriore tappa per fare della nostra realtà un contesto di benessere e di eccellenza per bambine e bambini. A conclusione dell’evento dalle ore 11.30 sarà allestito un piccolo rinfresco presso i locali dell’oratorio di piazza San Gemignano, aperto a tutti senza contingentamento dei posti perché spazio all’aperto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Consolatrice, la scuola riparte con un doppio evento. Appuntamento in Sala dei Grandi

ArezzoNotizie è in caricamento