rotate-mobile
Scuola

Rimborso abbonamenti trasporti. La federazione studenti Arezzo: "Una grande vittoria"

I possessori degli abbonamenti, dovranno fare domanda alle aziende di trasporto pubblico con copia dell'abbonamento e autocertificazione, che dichiari che il non godimento è avvenuto per le limitazioni

"Siamo felici di annunciare che le proposte mosse dalla Federazione studenti Toscana, assieme ad altre associazioni di rappresentanza studentesca, sono state finalmente accolte dalle istituzioni". E' così che gli studenti aretini accolgono la notizia, arrivata direttamente dall'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, riguardante il ristoro per gli abbonamenti del trasporto pubblico non utilizzati in questi ultimi mesi. 

"Fin dall'inizio della crisi Coronavirus - proseguone i rappresentanti aretini della Federazione Studenti - ci siamo mossi in questa direzione,per dare un aiuto concreto,sia agli studenti toscani che alle loro famiglie. L'assessore Ceccarelli ha dato il lieto annuncio: il Governo centrale ha accolto la richiesta della Regione Toscana di ristorare gli abbonamenti non goduti a causa della pandemia".

Come ottenere il rimborso

I possessori degli abbonamenti, dovranno fare domanda alle aziende di trasporto pubblico con copia dell'abbonamento e autocertificazione, che dichiari che il non godimento è avvenuto per le limitazioni. Entro 15 giorni avverrà il ristoro.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborso abbonamenti trasporti. La federazione studenti Arezzo: "Una grande vittoria"

ArezzoNotizie è in caricamento