Domenica, 26 Settembre 2021
Scuola Centro Storico / Via Porta Buia

Tutor e cavalieri per l'avvio della scuola delle prime al Liceo Colonna

Nonostante le regole del Covid il liceo di via Porta Buia organizza le giornate di accoglienza con l'aiuto degli studenti delle terze, quarte e quinte. Particolare attenzione al progetto contro il cyberbullismo

Il primo giorno di scuola è sempre stato di frenetica concitazione per gli studenti, non solo per la tristezza della fine dell’estate, ma anche per l’ansia che suona eccezionalmente alta: ci sono nuove lezioni e orari a cui adattarsi, compagni con cui socializzare e nuovi professori da conoscere e sperimentare. L'emergenza Covid ha riconfigurato non solo l'aspetto delle aule, che hanno i banchi distanziati, ma ha cambiato radicalmente le modalità con cui si sta in classe.

Al Liceo Colonna di Arezzo  come sempre per ultimi a varcare il chiostro monumentale della sede centrale in Portabuja sono i nuovi iscritti alle prime, spaesati non solo da un ambiente nuovo, ma anche dalle normative vigenti di lotta al Covid19, ma accompagnati e supportati, come da sempre, dagli studenti Tutor delle classi quinte. Al  contempo i cinquanta Tutor, vigili e attenti alle dinamiche psicologiche, dopo il corso di formazione tenuto dalla FS studenti prof. Massimiliano Badiali, si divideranno in due gruppi: gli studenti Tutor del 1° giorno, dopo aver consegnato l’oggetto transizionale, il cartellone, si dedicheranno a giochi rompighiaccio di accoglienza. Per fare imparare i nomi, i Tutor li faranno scrivere su un foglio con un pennarello, creando familiarità, perché i primini, quando chiamati, diventano ascoltatori attivi.

I Tutor del 2° giorno racconteranno ai nuovi iscritti la storia dell’antico monastero di Santa Margherita, sede attuale del Liceo, evocheranno la vita della poetessa Vittoria Colonna e presenterann le materie, il percorso di studi e il  funzionamento dei consigli di classe.

Anche i trenta Cavalieri del Colonna, alunni di terza e quarta, per il terzo anno consecutivo, parteciperanno all'accoglienza, in quanto referenti delle classi prime per tutto l'anno scolastico, per quanto riguarda le tematiche di Inclusione e di lotta al Bullismo e al Cyberbullismo e prevenzione al Covid, in quanto formati dalla F.S. Inclusione prof.ssa Edi Maraghini e dal referente d’Istituto della lotta al cyberbullismo prof. Massimiliano Badiali.

Al Liceo Colonna è obiettivo centrale educare i ragazzi a un maggior senso di responsabilità e di consapevolezza delle proprie azioni: durante tutta questa prima settimana i Tutor provvederanno ad accelerare il processo di conoscenza reciproca (tra gli studenti, e tra studenti e docenti), favorendo la collaborazione e la valorizzazione nel nuovo gruppo-classe dei nuovi iscritti, dall'altra i Cavalieri del Colonna condivideranno i valori degli studenti, consegnando in ogni prima il cartellone con il Decalogo dei Cavalieri e lo ultimeranno con i neoiscritti. Al Liceo Colonna è obiettivo centrale educare i ragazzi a un maggior senso di responsabilità e di consapevolezza delle proprie azioni in questo momento di emergenza sanitaria.  Il contagio costringe a limitare la vicinanza fisica tra alunni e a nascondere sorrisi e smorfie dietro una mascherina, ma non impedisce di affermare che gli alunni del Liceo Colonna sono vicini, uniti dai valori comuni e condivisi della scuola, stampati nei cartelloni dei Cavalieri, ma soprattutto nei loro cuori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutor e cavalieri per l'avvio della scuola delle prime al Liceo Colonna

ArezzoNotizie è in caricamento