Webinar del Liceo Colonna in cammino per un curriculum sostenibile

L’evento è stato coordinato dal preside del Liceo Colonna, Maurizio Gatteschi e dedicato alle scuole secondarie di primo e secondo grado

Il Liceo Vittoria Colonna di Arezzo, per celebrare due giornate importanti del Calendario Onu quella delle Foreste (21 Marzo 2021) e quella dell’Acqua (22 Marzo 2021), ha proposto a insegnanti, studenti e cittadini, un webinar dal tema 'In cammino verso un curricolo sostenibile: partnership per la Scuola 2030' in cui si è parlato e riflettuto sul tema delle foreste e dell’acqua in relazione al cambiamento climatico.

L’evento, coordinato dal preside del Liceo Colonna, Maurizio Gatteschi e dedicato alle scuole secondarie di primo e secondo grado, è stato realizzato con il patrocinio e l’intervento di partner d’eccezione, Crea, centro per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria-Ministero delle Politiche Agricole,Alimentari e Forestali e l'associazione Italiana di Sviluppo Sostenibile S.Chiara Lab-Università di Siena SDSN youth.

L’evento, finalizzato ad una campagna di sensibilizzazione sul territorio e diffusione di buone pratiche scolastiche, è parte integrante del percorso formativo degli studenti del Liceo Linguistico Gce il cui piano di studi presenta una nuova disciplina, Global Citizenship Education, in lingua inglese, interamente dedicata agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. L’obiettivo del corso è quello di accelerare il raggiungimento del settimo punto dell’obiettivo 4 di sviluppo sostenibile, il quale invita i governi a garantire che gli studenti acquisiscano le conoscenze, le abilità e i valori necessari per raggiungere gli SDGs. L’obiettivo 4 impegna tutti i governi a «garantire un’istruzione di qualità inclusiva e paritaria e di promuovere opportunità di apprendimento permanente e questo per tutti»” ed offrire gli strumenti necessari per una trasformazione dell’istruzione e dell’educazione a livello globale, ponendosi l’obiettivo di fornire agli studenti di tutte le età le risorse necessarie per dare il loro contributo verso lo sviluppo sostenibile, la difesa dei diritti umani e della pace e la lotta contro il cambiamento climatico. Gli studenti del Liceo linguistico GCE sviluppano le competenze globali fondamentali ,imparare- condividere-agire, attraverso un apprendimento basato su progetti (Project-Based Learning), con una didattica interdisciplinare e cooperativa fortemente orientata allo sviluppo di competenze digitali e all’interazione con rete di scuole globali. Il Liceo V. Colonna, riconoscendo la centralità della scuola nell’educazione alla sostenibilità, è consapevole che un futuro sostenibile è possibile grazie all’azione congiunta di partenariati tra scuola, centri di ricerca, università, associazioni ed istituzioni. Questo il messaggio lanciato dal webinar che ha visto protagonisti partner di rilievo nazionale ed internazionale ma anche gli studenti e le studentesse del Liceo Colonna: Giacomo Bargigli e Mariachiara Stendardi della classe 1M e Elisa Zanelli della classe 3L. Gli studenti e le studentesse hanno presentato gli elaborati digitali, realizzati per descrivere i loro progetti globali: “Climate Action Project “e “Goals Project” della classe 1M e il progetto ASviS- Miur ”facciamo 17 goal” con il quale la classe 3L Linguistico ha vinto il Primo Premio Nazionale ASviS -MIUR per Scuole Secondarie per aver realizzato un percorso interdisciplinare sui goals 3-6-11-13-14-15 in un armonioso intreccio con i principi della Costituzione Italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manuel Contu in finale ai Giochi Matematici del Mediterraneo

  • Chiassa, Antria, Tregozzano: al via il progetto di attività pomeridiane ed extra-didattiche

  • "Forza Ragazzi!". Un laboratorio per la resistenza culturale degli studenti

  • Il virus e la fragilità, il racconto della solitudine degli anziani di Arezzo

  • Pacchetto scuola 2021/2022: ecco come farne domanda

  • Gli studenti interrotti di Arezzo: "Da un anno e mezzo guardiamo il mondo da un oblò"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento