Scuole più belle e sicure. Doppia inaugurazione con la prima campanella

L'infanzia di Castelnuovo e la secondaria di Cavriglia sono state completamente rifatte con lavori di efficientamento energetico, nuovo ascensore, abbattimento barriere architettoniche e adeguamento sismico 

La scuola deve essere l’ultima spesa su cui il governo è disposto a economizzare”.

Aveva perfettamente ragione Franklin D. Roosevelt, e Cavriglia ha sposato in pieno il motto del grande presidente americano, visto che con un piano straordinario, da tre anni a questa parte sta interamente recuperando tutti gli edifici scolastici del territorio comunale per un importo complessivo di oltre cinque milioni e mezzo di euro, provenienti per la maggior parte da fondi statali. 

Saranno inaugurati il prossimo 16 settembre infatti altri due edifici appartenenti all'Istituto “Dante Alighieri”: la scuola secondaria di primo grado a Cavriglia e la scuola dell'infanzia di Castelnuovo.  

Nel plesso della Secondaria del capoluogo l'intervento ha riguardato la copertura, il cappotto termico, la sostituzione degli infissi, l'abbattimento delle barriere architettoniche e l'installazione di un nuovo ascensore per una spesa di 750 mila euro.

Stesso ordine di grandezza di investimento e lavori molto simili alla Scuola dell'Infanzia di Castelnuovo, dove si è provveduto all'adeguamento sismico del plesso oltre all'intervento sulla copertura, al cappotto termico e alla sostituzione degli infissi.

Il piano delle opere era stato avviato a Castelnuovo dei Sabbioni con il primo stralcio dei lavori al plesso della Scuola Primaria e Secondaria nel 2016, era proseguito con il rifacimento della Scuola dell'Infanzia di Cavriglia nel 2018 ed ora non si fermerà con i nuovi plessi della scuola dell'infanzia di Castelnuovo e della secondaria del capoluogo.

Dovrebbero iniziare nei prossimi mesi infatti gli interventi ai  plessi delle Scuole Primarie di Meleto Valdarno e Santa Barbara per un importo complessivo di circa 800 mila euro, mentre a seguire, il programma prevede il completamento del piano dei lavori nel 2020 con la Primaria di Cavriglia ed il secondo stralcio delle opere nel plesso della Primaria e della Secondaria di Castelnuovo dei Sabbioni. 

Migliorare i plessi scolastici è un dovere, non solo un compito per le amministrazioni comunali - spiega il sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni - In quelle aule crescono i “nostri” giovani e  vengono gettate le basi per il futuro. Il completo restyling delle nostre scuole rappresenta uno sforzo eccezionale della nostra amministrazione che abbiamo potuto portare avanti grazie a vari finanziamenti extrabilancio, senza dimenticare comunque che ogni anno il Comune di Cavriglia investe nell'istituzione scolastica circa il 20% delle somme messe a bilancio. Una cifra enorme, soprattutto se rapportata ai risultati di una recente indagine secondo cui i comuni italiani, in media, spendono nella scuola solo il 3%. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche in futuro continueremo a rivolgere grande attenzione alla scuola, cercando così di mettere gli studenti nelle condizioni migliori per crescere e per proseguire il loro percorso formativo.

Via la plastica dai banchi: ritorno in classe con la borraccia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come cambia l'esame di terza media ai tempi del Coronavirus

  • Sono già 24 le associazioni che organizzeranno i campi estivi nel Comune di Arezzo

  • Formazione speciale del personale scolastico comunale. Tanti: "Pronti alla sfida per il post covid 19"

  • Campi estivi: ecco cosa propone l'estate aretina

  • Convivere con il virus all'università: test sierologici in arrivo e linee guida per la sicurezza

  • "Tante vite in una vita", tre incontri per scoprire le proprie potenzialità

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento