“Ecoquiz: in missione per il Pianeta”: premiati gli studenti del Luca Pacioli - liceo Città di Piero

I vincitori del progetto di educazione ambientale di Sei Toscana dedicato alla sensibilizzazione sul corretto smaltimento dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche)

Nella sala del consiglio comunale a Sansepolcro, si è svolta la cerimonia di premiazione di “ECOQUIZ: in missione per il Pianeta”, il nuovo progetto di educazione ambientale promosso da Sei Toscana sul corretto smaltimento dei rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE).

I ragazzi dell’Ite Luca Pacioli - Liceo Città di Piero di Sansepolcro si sono classificati terzi in questa prima edizione del progetto rivolto alle scuole secondarie di secondo grado di tutto il territorio dell’ATO Toscana Sud che ha visto la partecipazione di dieci istituti scolastici nei comuni di Siena, Chiusi, Colle val d’Elsa, Montalcino San Giovanni d’Asso, Montepulciano, Arezzo, Sansepolcro e Manciano. Sono stati più di 1000 i ragazzi coinvolti nel quiz, che per circa un mese si sono sfidati a colpi di click sulla piattaforma online ideata da Achab Group Italia.

Il quiz (più di mille domande a risposta multipla) ha prodotto due classifiche: una classifica complessiva dei 10 istituti partecipanti e una classifica degli studenti che giocando hanno ottenuto più punti. Con 2.572.323 punti, gli studenti dell’ITE Luca Pacioli - Liceo Città di Piero hanno conquistato il terzo gradino del podio. Per loro un buono didattico da 200€.

A premiare i ragazzi, oltre al presidente di Sei Toscana, Leonardo Masi, anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Gabriele Marconcini che ha accolto con entusiasmo, assieme al sindaco Cornioli, l’invito di Sei Toscana a ospitare i ragazzi per la cerimonia di premiazione.

“Siamo soddisfatti – commenta il sindaco Cornioli – perché i nostri ragazzi sono riusciti a mettersi in luce per il grande lavoro che stanno svolgendo sul tema della sensibilizzazione ambientale. La scuola è il luogo dove ci si forma e dove si rafforzano e si condividono i valori fondanti di una comunità; la sostenibilità è certamente tra questi, perciò oggi non possiamo che gioire e complimentarci con tutti gli alunni e i docenti che hanno saputo cogliere positivamente questa occasione”.

“Sul tema dei rifiuti e della sostenibilità ambientale – dice l’assessore Marconcini – stiamo da tempo sostenendo molte azioni che hanno come obiettivo quello di educare e sensibilizzare i giovani. Con questo intento negli ultimi anni abbiamo cercato di promuovere numerosi progetti in tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio. Oggi più che mai, infatti, c’è bisogno di definire ed effettuare un’energica azione culturale che sappia infondere le conoscenze e la consapevolezza necessarie per favorire un’improrogabile presa di coscienza”.

Da oggi il progetto entrerà nel vivo con l’implementazione, in tutti gli istituti partecipanti, di punti di raccolta di piccoli RAEE (come cellulari, caricabatterie, tablet, smartphone) con l’obiettivo di sensibilizzare, anche attraverso lezioni in aula, sul corretto smaltimento della spazzatura elettronica, di cui proprio i ragazzi sono grandi produttori.

“Siamo molto felici di essere qui a promuovere questo nuovo progetto. Sei Toscana crede molto nell’educazione ambientale rivolta alle giovani generazioni – dice Leonardo Masipresidente di Sei Toscana – e affianca con ogni sforzo possibile le Amministrazioni in un percorso volto alla crescita e alla formazione dei cittadini di domani. Il territorio aretino, e Sansepolcro in particolare, sono da sempre molto sensibili a questi argomenti. Lo dimostra la partecipazione a questo progetto, con quasi 300 ragazzi di due istituti scolastici coinvolti, ma anche quella di RI-Creazione, l’altro progetto di educazione ambientale rivolto ai più piccoli. Anche quest’anno Sansepolcro ha partecipato con due scuole e quasi 150 bambini. L’intenzione di Sei Toscana è quella di coinvolgere sempre più i ragazzi per cercare di offrire al territorio e al suo sistema scolastico un ulteriore strumento capace di promuovere quel salto di qualità culturale nell’affrontare le sfide ambientali che abbiamo di fronte e che è imprescindibile nella necessaria transizione verso l’economia circolare”.

Questa il podio degli istituti scolastici: 1° premio (buono didattico da 500€) a Ist. Sallustio Bandini - Siena (4.311.355 punti); 2° premio (buono didattico da 300€) a Ist. Sarrocchi - Siena (4.043.147 punti); 3°premio (buono didattico da 200€) a Ite Luca Pacioli Liceo Città Di Piero - Sansepolcro (2.572.323 punti).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto è stato realizzato anche grazie al contributo di CDC RAEE per la comunicazione. Gli Istituti scolastici partecipanti sono: ISIS Fossombroni (Arezzo); ITE L. Pacioli - Liceo Città di Piero, IIS G. Giovagnoli (Sansepolcro); Liceo A. Volta (Colle di Val d’Elsa); IIS Valdichiana (Chiusi); Liceo Lambruschini (Montalcino San Giovanni d’Asso); IIS Valdichiana (Montepulciano); IIS S. Bandini, IIS T.Sarrocchi (Siena); ISIS Zuccarelli (Manciano).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maturità: un successo i risultati degli studenti del liceo "Vittoria Colonna"

  • Lavori nelle scuole per la riapertura. Tanti: "Ci sono alcune criticità, ma le classi non saranno divise"

  • Lo strumento della Regione per il distanziamento nelle scuole

  • Studiare in Toscana è sicuro. Oltre 6,5 milioni di misure Covid per studenti e borsisti

  • Allarme scuola. Un convegno targato Civitas Etruria

  • Leggere ad alta voce al nido ogni giorno sviluppa il linguaggio

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento