Mercoledì, 23 Giugno 2021
Scuola

Didattica a distanza. La dirigente della Severi: "Mai smesso di prestare cura ai bisogni di alunni e famiglie"

A chiosa dell'intera vicenda, ecco le considerazioni della dirigente Carla Bernardini

Le ultime considerazioni sono quelle di Carla Bernardini, dirigente dell'istituto comprensivo "Francesco Severi" di Arezzo. La scuola, nei giorni passati, è finita al centro della scena in seguito a delle rimostranze espresse da alcune famiglie in merito all'organizzazione della didattica a distanza. Una questione che ha colpito profondamente l'intera comunità educante che non ha tardato a far sentire la propria voce attraverso una lunga e dettagliata missiva firmata dagli insegnanti stessi. A quest'ultima ha fatto seguito un altro intervento, arrivato questa volta da un gruppo di genitori che, dissociandosi dalle lamentele, hanno inteso sottolineare la bontà della loro esperienza con la didattica a distanza organizzata dalla scuola aretina. "Tutto questo - hanno fatto sapere alcuni genitori - nel pieno rispetto delle opinioni altrui. Abbiamo ritenuto opportuno però, che altre testimonianze potessero dare un quadro diverso, e migliore, della nostra scuola"

A chiosa dell'intera vicenda ecco le considerazioni della dirigente Bernardini. 

"In  qualità di dirigente dell'istituto comprensivo "F. Severi", condivido il rammarico espresso dai docenti, ai quali riconosco indiscussa professionalità, spirito di abnegazione e profondo senso civico. Desidero inoltre ringraziare i genitori che hanno fatto sentire la loro voce, manifestando solidarietà e stima nei confronti dei docenti, nonché apprezzamento per il loro lavoro. La nostra scuola, anche in questa peculiare situazione, non ha mai smesso di prestare particolare attenzione e massima cura ai bisogni degli alunni e delle loro famiglie. 

                                                               

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Didattica a distanza. La dirigente della Severi: "Mai smesso di prestare cura ai bisogni di alunni e famiglie"

ArezzoNotizie è in caricamento