Via la plastica dai banchi: ritorno in classe con la borraccia

L'amministrazione comunale dopo "L'Anno del libro", "L'Anno della Matita", "L'Anno del Bambino", "L'Anno dello Sport" e "L'Anno della Memoria", ha deciso di dedicare l'anno scolastico 2019/2020 all'ambiente

Immagine repertorio

Lunedì16 settembre faranno il loro ritorno in classe, per il primo giorno di scuola, i circa 800 studenti dell'istituto comprensivo "Dante Alighieri" del comune di Cavriglia e, come tradizione, la giunta al completo si recherà nei vari plessi scolastici per augurare in bocca al lupo a tutti gli alunni e a tutti gli insegnanti.

Peraltro quel giorno sono previste anche due inaugurazioni: alla scuola dell'infanzia di Castelnuovo e alla secondaria di I grado del capoluogo, entrambe oggetto di importanti interventi: dall' efficientamento energetico, all' abbattimento delle barriere architettonche, all' adeguamento sismico. Il taglio del nastro vedrà la presenza dell'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco e Roberto Curtolo dirigente dell'ufficio scolastico provinciale di Arezzo.

E l'amministrazione comunale dopo "L'Anno del libro", "L'Anno della Matita", "L'Anno del Bambino", "L'Anno dello Sport" e "L'Anno della Memoria", ha deciso di dedicare l'anno scolastico 2019/2020 all'ambiente.

Anno dell'Ambiente perchè come Amministrazione - ha detto l'assessore alla Paola BonciAbbiamo la responsabilità della tutela e della salvaguardia di un territorio, e con lungimiranza questo si è tradotto sempre in sclete importanti come il fotovoltaico e l'efficientamento energetico. Poi collaborare con la scuola e con tutta la comunità cittadina per migliorare le nostre abitudini verso l'ecosostenibilità è il quotidiano in cui crede Cavriglia.

La dedica ha lo scopo di istruire gli adulti di domani all'uso consapevole delle risorse che ci circondano, all'ecosostenibilità e alle buone pratiche del riciclo e del ri-uso. Proprio per questo motivo l'amministrazione comunale, oltre ad aver  aderito al progetto "L'acqua del sindaco arriva nelle scuole", lo ha cofinanziato per allargarlo a tutte gli alunni della scuola primaria, ai quali sarà donata una borraccia d'alluminio con il logo di Cavriglia e di Publiacqua.

Ai due plessi dell'Infanzia sarà consegnata una pianta di melograno ciascuno, entrambe – simbolo della vitalità dei bambini - verranno piantumate in occasione della Festa dell'Albero, e ad ogni classe delle elementari sarà regalata una copia del libro "La nostra casa è in fiamme" della giovane attivista svedese Greta Thunberg, antesignana della lotta per il pianeta da parte delle nuove generazioni.

Niente sprechi, l'acqua in classe di beve dalla borraccia. Aisa sigla un accordo con le scuole aretine

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’istituto Aliotti di Arezzo vola all’estero con il progetto Erasmus+

  • Lauree migliori per trovare lavoro

  • I nuovi istruttori di nuoto si formano in terra d’Arezzo

  • Al campus del Pionta il corso di formazione in lingua araba per la mediazione e la sicurezza

  • Stop alle sigarette, è ancora possibile iscriversi al prossimo corso

  • Didacta 2019, premiate le classi campioni di creatività. Studenti aretini protagonisti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento