"L'acqua del sindaco a scuola": borracce in regalo ai bambini. L'iniziativa anti-plastica

Il comunune di San Giovanni Valdarno in collaborazione con Publiacqua renderà operativo il progetto “L’acqua del sindaco arriva nelle scuole”, che prevede la distribuzione di borracce ai bambini delle prime classi delle elementari

A partire dal mese di settembre, l’amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno in collaborazione con Publiacqua renderà operativo il progetto “L’acqua del sindaco arriva nelle scuole”, che prevede la distribuzione di borracce ai bambini delle prime classi delle elementari.

L’iniziativa rientra in un impegno della amministrazione per la riduzione della plastica. Per avere benefici sulla tutela dell’ambiente, consentendo di limitare l’uso della plastica, e avviando un processo di educazione dei cittadini sul non utilizzo di materiali nocivi per l’ecosistema. In particolare riteniamo che sensibilizzare i bambini e le bambine al rispetto dell’ambiente e alle buone pratiche quotidiane, sia una strada importante nel percorso evolutivo dei nostri studenti più piccoli. Le borracce saranno consegnate ai bambini e alle bambine delle classi prime della scuola del territorio comunale nel mese di Settembre.

La borraccia, riconoscibile dallo stemma del Comune collocato accanto a quello di Publiacqua, sarà accompagnata da un segnalibro contenente informazioni sull’acqua del rubinetto e da un vademecum dove si forniscono consigli pratici sulla stessa acqua del rubinetto e sull’utilizzo della borraccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, pochi casi nelle scuole, ma già 280 quarantene. Le procedure in caso di sospetta variante

  • Concorso “Metti in mostra il tuo talento” alla scuola Maria Consolatrice: i vincitori

  • Bonus cultura: come attivarlo e fare acquisti su Amazon

  • Estar, al via da martedì 13 aprile il maxi concorso per assumere infermieri

  • Riapertura scuole. Tanti: “Prudenti e rigorosi ma non impauriti”

  • Asili nido Arezzo: al via le iscrizioni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento