rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Formazione

Lezioni di educazione civica per duemila studenti della provincia. Sassoli in cattedra a primavera

Serie di incontri organizzati dall’associazione “Tra Tevere e Arno” e il liceo “Vittoria Colonna” di Arezzo, in collaborazione con l’ufficio scolastico territoriale. Contattato anche il presidente del Parlamento europeo

Protagonisti dell’Educazione Civica: incontri sulle tematiche della nostra vita. Questo il titolo della serie di incontri che l’associazione “Tra Tevere e Arno” e il Liceo “Vittoria Colonna” di Arezzo, in collaborazione con l’ufficio scolastico territoriale di Arezzo, promuovono per tutte le scuole della provincia.

Ad un anno dalla reintroduzione dell’educazione civica come insegnamento in tutti gli ordini di scuola, ecco una serie d’incontri su temi quali l’evoluzione della società e dei governi italiani dal 1945 al 1994; nascita, principi e trasformazione della Costituzione italiana; l’Unione Europea: organi e poteri; la Regione e il suo Presidente: competenze e reali poteri; il sistema giudiziario: magistratura inquirente, giudicante, civile, amministrativa e contabile; i sistemi sanitari pubblici nel mondo; informazione e democrazia. 

I temi saranno trattati da studiosi e figure di spicco delle istituzioni o del mondo imprenditoriale in tutta la provincia. Comincerà il giornalista aretino Ivo Brocchi al "Colonna" su informazione e democrazia. Coinvolti anche il procuratore capo di Arezzo Roberto Rossi e l'ex sindaco ed ex membro del Csm, Giuseppe Fanfani. Per la lezione conclusiva, in calendario nella prossima primavera, contatti avviati con David Sassoli, presidente del Parlamento europeo. Più di 2.000 gli studenti degli Istituti superiori che prenderanno parte agli incontri in presenza.

"L’educazione civica – come ricorda Roberto Curtolo, dirigente dell'ufficio scolastico territoriale - è un obiettivo irrinunciabile delle istituzioni scolastiche e la sua dimensione trasversale coinvolge l’intero sapere della scuola, palestra di democrazia, comunità, diritti, rispetto, insomma di tutto ciò che porterà a formare i futuri cittadini responsabili e consapevoli. Come ricordano le linee guida del 22 giugno 2020, l’educazione civica stimola, come percorso formativo, i diversi tipi d’intelligenza per favorire l’apprendimento di ciascuno".

Maurizio Gatteschi, preside del "Colonna": "I protagonisti degli incontri, che avranno cadenza mensile, saranno noti personaggi che ricoprono o hanno ricoperto incarichi di rilievo nei diversi ambiti istituzionali, veri “esperti” di tematiche vicine al vissuto degli stessi ragazzi che potranno rivolgere domande a margine delle relazioni ascoltate. L’interazione tra il relatore e la platea dei partecipanti sarà possibile grazie alla collaborazione tecnica di ArezzoTv che trasmetterà gli incontri in diretta attraverso Facebook".

"Una speranza e un augurio – afferma Stefano Tenti, presidente "Tra Tevere e Arno" - per tutta la nostra comunità: che queste lezioni incrementino l’interesse per la “res publica” nei nostri ragazzi, perché il bisogno di amministratori pubblici appassionati e competenti non è certo inferiore al bisogno di ingegneri, di medici o di qualunque altra categoria di lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lezioni di educazione civica per duemila studenti della provincia. Sassoli in cattedra a primavera

ArezzoNotizie è in caricamento