Sicurezza sul luogo di lavoro. Il seminario di Partner e Lasi

seminario tematico di approfondimento “Spazi confinati e rischi: individuarli, misurarli e proteggersi”, in programma per il 25 ottobre

Il testo unico della sicurezza, contempla la formazione, l’informazione e l’addestramento come dei percorsi necessari che devono seguire i lavoratori per apprendere le regole e le metodologie che fanno parte del sistema prevenzionistico ai rischi della salute e sicurezza del lavoratore.
Troppe volte si parla di incidenti, infortuni sul lavoro. Conoscere i rischi, essere in grado di attivare misure preventive e agire in situazioni gravi e di emergenza sono i temi oggetto delle iniziative di formazione e seminariali che propongono le società Partner srl e Lasi, nel proprio centro di formazione accreditato di Pieve al Toppo.
Di particolare interesse è proprio il seminario tematico di approfondimento “Spazi confinati e rischi: individuarli, misurarli e proteggersi”, in programma per il prossimo venerdì 25 ottobre dalle ore 14, presso la sede di Largo Torricelli 7 a Pieve al Toppo.
Il seminario, valido per 4 crediti di aggiornamento per RSPP, ASPP, RLS, datori di lavoro, dirigenti, preposti e coordinatori per la sicurezza di cantiere, sarà tenuto dal dottor Franco Blasi (Azienda USL Toscana Sudest) e l’ingegner Antonio Zumbo (funzionario del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Arezzo).

L’obiettivo del seminario è quello di fornire gli strumenti per riconoscere, e di conseguenza ridimensionare e controllare, i rischi derivanti dalle lavorazioni in spazi ed ambienti confinati, pianificando interventi in sicurezza.
Chi lavora in ambienti confinati? I settori lavorativi che possiamo considerare più a rischio sono quelli industriali (si pensi a quello chimico), in cui per esempio possono essere presenti grosse cisterne per la lavorazione o la conservazione dei prodotti intermedi o finiti, in questi casi sono da considerare con attenzione anche e soprattutto le attività di pulizia e manutenzione. Inoltre il settore dell’agricoltura, per la presenza di silos di stoccaggio, in cui la presenza di polveri aero disperse, possono essere fonte di facili incendi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per maggiori informazioni è possibile contattare Valentina Valentini e Roberta Giani (tel. 0575 360459 - 057 5411750; e-mail: formazione@partnersrl.info - formazione@lasi.it)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro a scuola: giù le pareti e allargamento delle aule. Tutti i lavori in asili, elementari e medie

  • Come ordinare i libri scolastici e averli a casa in 24 ore

  • Riapertura delle scuole: "Spazi non sufficienti a Castiglion Fiorentino, partono i lavori"

  • Il nuovo direttivo di coordinamento provinciale della Federazione degli studenti di Arezzo

  • Nido d’infanzia, incontrati tutti i genitori prima della ripresa dell’anno educativo

  • Mensa e trasporto scolastico: c'è tempo fino al 19 agosto per le iscrizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento