Venerdì, 18 Giugno 2021
Teatro

Amanda Sandrelli, Elio, Paolo Hendel, Lo Monaco e Vukotic protagonisti della stagione del teatro degli Antei

Il cartellone propone 8 spettacoli che spaziano dal classico al contemporaneo, con proposte di teatro brillante, comico, d’impegno civile, musicale, ed interpreti di primo piano

È stata presentata la stagione di prosa 2019-2020 del teatro degli Antei di Pratovecchio, frutto del consolidato e proficuo rapporto fra comune di Pratovecchio Stia e Fondazione Toscana Spettacolo onlus che la scorsa stagione ha fatto registrare vari sold out ed un significativo aumento del numero degli abbonamenti. 

Il cartellone propone 8 spettacoli che spaziano dal classico al contemporaneo, con proposte di teatro brillante, comico, d’impegno civile, musicale, ed interpreti di primo piano come Amanda Sandrelli, Elio, Milena Vukotic, Sebastiano Lo Monaco Paolo Hendel.

Il sipario si apre domenica 10 novembre con un grande classico goldoniano, "La Locandiera" con Amanda Sandrelli a fianco di Alex Cendron e degli attori della compagnia Arca Azzurra. 

Il noto testo di Goldoni tratteggiava, a metà del settecento, una donna forte, capace di tenere testa ai suoi quattro pretendenti mantenendo salda la sua coscienza sociale e il rispetto per le volontà del padre scomparso. Ora, il testo viene adattato da Francesco Niccolini, che firma anche la regia con Paolo Valerio.

Il sestetto di ottoni e percussioni dell’ORT propone domenica 1° dicembre, "Oceano...nella vita" di J.S.Bach, affascinante spettacolo che coniuga teatro e musica. L’attrice Annamaria Guerrini attraverserà le composizioni bachiane con la narrazione di 14 personaggi, dal mugnaio del paese al parroco della cittadina dove viveva, narrando oltre l’aspetto musicale, il profilo del grande compositore e musicista tedesco. 

A seguire, sarà la volta di Elio, che ora si fa anche attore per dar vita a "Il grigio" di Giorgio Gaber Sandro Luporini in programma domenica 8 dicembre. Nell’adattamento, fatto da Giorgio Gallione per il fondatore de Le Storie Tese, non poteva mancare la musica: lo spettacolo si arricchisce infatti con dieci canzoni dello stesso Gaber. Al centro della storia, un uomo, afflitto da problemi personali e sociali, che decide di allontanarsi da tutto e da tutti. Ma la sua ambita solitudine sarà disturbata da un fantomatico topo: “il grigio”, l’elemento scatenante dei suoi incubi e del suo inesorabile e ironico flusso di coscienza.

Dal film di Pupi Avati del 1986 arriva in teatro, domenica 22 dicembre, "Regalo di Natale".  La celebre notte di poker tra quattro amici racconta il trionfo del singolo sul collettivo, la metafora del successo di uno conquistato a spese di tutti, il simbolo di una teatralità doppia e meschina, amara riflessione su come stiamo diventando o su come forse siamo già diventati. L’adattamento teatrale di Sergio Pierattini vede in scena cinque ottimi attori quali Gigio AlbertiFilippo Dini,Giovanni EspositoValerio Santoro Gennaro Di Biase.

La grande Milena Vukotic è la protagonista di "Un autunno di fuoco", commedia dolce e graffiante di Eric Coble, in scena sabato 18 gennaio. Reso celebre a Broadway nel 2014, il testo si apre con un’anziana barricata in casa mentre un intruso si infila dalla finestra. In realtà, però, si tratta di una resa dei conti fra la donna, un’artista quasi ottantenne, e la sua famiglia, per stabilire dove trascorrerà i suoi ultimi anni di vita. Diretto da Marcello Cotugno, lo spettacolo vede in scena anche Maximilian Nisi, molto attivo in teatro, cinema e tv.

"Per non morire di mafia", spettacolo di forte impegno civile,  giovedì 13 febbraio, vedrà in scena Sebastiano Lo Monaco con un monologo che, partendo dall’omonimo libro di Pietro Grasso, rappresenta una discesa nel cuore vibrante e nel lucido pensiero di un uomo che da trent’anni lotta contro il crimine per il trionfo della legalità.

Sabato 7 marzo è Paolo Hendel a portare in scena "La giovinezza è sopravvalutata". Nello spettacolo, scritto dal protagonista con Marco Vicari e diretto da Gioele Dix, Hendel si rende conto che si sta “pericolosamente” avvicinando alla terza età e racconta non solo sé stesso, ma anche un Paese, l’Italia, che sta invecchiando inesorabilmente.

Chiusura di stagione all’insegna del divertimento, domenica 22 aprile, con la "Nuova barberia Carloni", proposta fuori abbonamento ispirata alle atmosfere delle antiche “barberie” di provincia in cui il barbiere cantava, suonava, serviva da bere, consigliava, intratteneva i suoi ospiti e, naturalmente, faceva barba e capelli. Nel gioco del teatro, il palco non è altro che la barberia medesima e la platea una grande sala d’attesa.

Per favorire l’accesso alla cultura teatrale, l’amministrazione comunale ha mantenuto invariati i prezzi rispetto alla passata stagione, confermando le riduzioni per giovani under 30 (biglietto futuro), possessori della carta dello spettatore FTS,  studenti universitari  in possesso della carta Studente della Toscana e associazioni teatrali con sede nel comune di Pratovecchio Stia. Inizio spettacoli ore 21.00.

Abbonamento a 7 spettacoli: primo settore € 100 secondo settore € 85

Biglietti: posto unico intero € 18 posto unico 

Riduzioni 

€ 12 “biglietto futuro” under 30, possessori Carta dello spettatore FTS, associazioni teatrali con sede nel comune di Pratovecchio Stia

€ 8 riservato agli studenti universitari  in possesso della carta Studente della Toscana

Spettacolo del 22 marzo fuori abbonamento 

intero €  10 ridotto € 8

ridotto per gli abbonati € 5

ridotto per gli under 14 € 2

Vendite abbonamenti e biglietti 

- la sera della rappresentazione dalle ore 20 presso il teatro da una settimana prima di ogni spettacolo presso l’ufficio cultura in piazza Maccioni 1 

- da lunedì a venerdì 9-13 (martedì anche 15-18) sabato 9-12

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amanda Sandrelli, Elio, Paolo Hendel, Lo Monaco e Vukotic protagonisti della stagione del teatro degli Antei

ArezzoNotizie è in caricamento