Serata di premiazione del Festival Nazionale Teatro Spontaneo

Curiosi di sapere chi sono i vincitori della XXIII edizione del Festival Nazionale di Teatro spontaneo? Intervenite numerosi alla SERATA DI PREMIAZIONE Venerdì 24 Maggio ore 21, presso il Centro di Aggregazione Sociale Fiorentina, Via Vecchia 11 (dentro porta S. Clemente).

Durante la serata, condotta dal giornalista Luca Caneschi, saranno premiati la/il miglior attrice-attore e gli spettacoli scelti dalla Giuria Tecnica come primo e secondo classificato per la categoria in vernacolo e in lingua italiana; sarà inoltre assegnato il premio per la miglior regia dedicato alla memoria di Attilio Vergni, regista e colonna portante del Festival, prematuramente scomparso. Gli spettatori, che durante le serate del Festival sono stati chiamati ad esprimere il proprio voto sugli otto spettacoli a concorso, decreteranno l'assegnazione del premio gradimento del pubblico, intitolato a Mauro Nocentini.

Anche per questa edizione si sono avvicendate sul palco otto compagnie provenienti da tutta Italia, per la messa in scena di spettacoli frutto dei migliori drammaturghi contemporanei e non, come John Patrick Shanley, Eduardo De Filippo, Gianni Clementi, Michele la Ginestra, Luigi Funari e l’intramontabile Moliere.  Le performance hanno spaziato dall'intramontabile teatro classico a quello di ricerca, con scelte registiche e scenografiche innovative. Gli spettatori intervenuti hanno potuto godere di performance di alta qualità artistica, data dall'amore e dall'impegno di compagnie che, sebbene amatoriali, hanno saputo approcciare testi, anche piuttosto impegnativi, con grande professionalità.

La serata di premiazione si concluderà con la compagnia del Centro "Primanc'era", diretta dal bravissimo Mirco Sassoli, nello spettacolo "Cosa sono le nuvole”. Il testo è iberamente tratto da Otello di William Shakespeare e Che cosa sono le nuvole di Pier Paolo Pasolini

"Un teatrino, un vecchio palcoscenico un poʼ polveroso ed una compagnia di giro, intenta a riportare per lʼennesima volta in scena la tragedia di William Shakespeare Otello. Ogni personaggio, o meglio ogni marionetta in scena, è manovrata per portare a compimento la storia, ognuno con un proprio obbiettivo, ognuno in un ruolo ben definitivo, da sempre e per sempre. Ma cosa accadrebbe, se Otello si ritrovasse per la prima volta in scena, senza capire il motivo della sua presenza, ne tantomeno la storia che sta vivendo? Cosa accadrebbe se improvvisamente Otello, prendesse coscienza non tanto del proprio ruolo, quanto sul perchè ognuno di noi sembra essere condannato ad uno specifico ruolo, senza avere la possibilità di cambiare".

La Compagnia Primanc’era, che ha sede presso il Centro di Aggregazione Sociale “Fiorentina” di Arezzo, da quasi vent’anni sulla scena teatrale aretina, alterna opere in dialetto con testi di grandi firme come Feydeau, Moliere, De Filippo. Con la regia di Moreno Betti (Compagnia Diesis Teatrango e Carovana della Memoria) per il "Festival Nazionale di Teatro Spontaneo" ha presentato gli "Atti unici" di Anton Checov (2014) e "Le Comiche", un esperimento sui meccanismi della comicità (2015), “Storie Minime Aretine” (2016) e “La foto con gli sposi” (2017).

Un grazie va al Centro di Aggregazione Sociale Fiorentina, ai collaboratori ed al suo presidente Gianfranco Grifoni, in quanto ogni anno rendono possibile, insieme ai numerosi sponsor, la realizzazione della rassegna.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Torna il Festival dello Spettatore: c'è Elio Germano. Quattro giorni di eventi

    • dal 22 al 25 ottobre 2020
    • varie
  • In scena "Esercizi di Fantastia" l'omaggio in danza a Gianni Rodari

    • 23 ottobre 2020
    • Teatro Petrarca

I più visti

  • Banksy incontra Piero con la mostra “Affreschi Urbani” a Sansepolcro

    • dal 19 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo Civico Sansepolcro
  • “Notizie di Storia”, periodico semestrale della Società aretina

    • dal 5 giugno al 31 dicembre 2020
  • Libri e letture: la collezione della biblioteca digitale del Valdarno di Sopra

    • Gratis
    • dal 18 aprile 2020 al 1 gennaio 2021
    • Biblioteca Digitale Valdarnese
  • Colori di rinascita. Elia Fiumicelli espone a Stia

    • dal 25 luglio al 1 novembre 2020
    • Ristorante Falterona
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ArezzoNotizie è in caricamento