L’ Histoire du soldar sul palco di Bucine

Diesis Teatrango / Ensemble Ubertini

Un capolavoro di Igor Stravinskij: 7 strumentisti (Violino, Clarinetto, Fagotto, Tromba, Trombone, Contrabbasso e Percussioni) che accompagnano un giovane soldato che torna dalla guerra. Il racconto di Charles-Ferdinand Ramuz, narratore svizzero di lingua francese scritto proprio per Stravinskij tratto dalla raccolta di fiabe popolari russe di Alexander Afanasev, narra la storia del soldato disertore e del diavolo che incontra durante il viaggio e al quale, con l’illusione di arricchirsi velocemente, vende l’anima e il suo violino. Un diavolo che prende varie sembianze per rappresentare le forme di corruzione che ci sono nel cammino di un essere umano. Un’opera scritta nel 1918 subito dopo la fine della prima guerra mondiale ma con una tematica assolutamente attuale. Un gioco di alternanze e contaminazioni che rende questo capolavoro assolutamente adatto anche ad un pubblico giovane che magari non ha mai frequentato il teatro e tantomeno l’opera Cast musicale: Ensemble Ubertini, in definizione Cast attoriale: Beniamino Brogi, Filippo Mugnai, Barbara Petrucci Progetto musicale e direzione d’orchestra: Lorenzo Antonio Iosco, clarinettista alla Hong Kong Philharmonic Orchestra e fondatore/direttore dell’ Ensemble Ubertini in Italia

Progetto scenico e regia: Piero Cherici – Diesis Teatrango

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Riapre la mostra "La regola di Piero" di Mimmo Paladino: è visitabile tutti i giorni (gratis)

    • Gratis
    • dal 1 giugno al 30 settembre 2020
    • Varie sedi
  • Banksy incontra Piero con la mostra “Affreschi Urbani” a Sansepolcro

    • dal 19 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo Civico Sansepolcro
  • I giorni del vino: visite in cantina e iniziative. Il calendario

    • dal 24 giugno al 11 ottobre 2020
  • Libri e letture: la collezione della biblioteca digitale del Valdarno di Sopra

    • Gratis
    • dal 18 aprile 2020 al 1 gennaio 2021
    • Biblioteca Digitale Valdarnese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ArezzoNotizie è in caricamento