Laboratori Permanenti prosegue l'ampliamento della sua attività di Residenza Artistica. Spettacolo a Sestino

Laboratori Permanenti, con il contributo della Fondazione Cr Firenze, il sostegno della Regione Toscana e con il patrocinio dell’Unione dei Comuni della Valtiberina Toscana, prosegue la collaborazione con il territorio e realizza con il Comune di Sestino, una residenza artistica al Teatro Comunale Pilade Cavallini.
La compagnia ospite questa volta sarà Drogheria Rebelot, gruppo milanese che lavora con attenzione particolare al teatro fisico, teatro di figura, teatro d'ombra e Blog modello post per il blog alla commistione di linguaggi.

Drogheria Rebelot, in residenza artistica a Sestino dal 20 al 28 settembre, lavorerà sullo spettacolo CartaSì, in coproduzione con BIBO Teatro, dedicato all’immaginazione, al rapporto tra Artista e Creazione, ispirato alla figura di Bruno Munari designer, autore, pubblicitario, grafico, illustratore, inventore ma anche insegnante e pedagogo, che tanto ha collaborato con Gianni Rodari (proprio in questi giorni la mostra sulla loro collaborazione al Palazzo delle Esposizioni di Roma).
Lo spettacolo racconta di Bruno, artista geniale, in crisi. Si sente solo, ha bisogno di nuovi stimoli per continuare a inventare. A trarlo d'impaccio dal blocco creativo sarà la materia stessa, la Carta, grezza prima e raffinata poi che, nonostante i desideri e la volontà di Bruno, diventerà sempre più indipendente, fino a fargli scoprire che a volte l'Arte è inafferrabile perfino per chi la fa e a un certo punto ha bisogno di andarsene con le proprie gambe per la strada che desidera.
In CartaSì si ritrova la danza, il teatro fisico, il teatro di figura, è uno spettacolo che parla a tutti, adatto ai più piccoli ma anche agli adulti.
La residenza rientra nel progetto Portraits on stage che Laboratori Permanenti porta avanti da anni con altri teatri, musei e residenze nazionali.                                                        
Lo spettacolo verrà presentato al pubblico il 25 settembre alle ore 20.45 presso il Teatro Comunale Pilade Cavallini

Laboratori Permanenti ha dedicato quest'anno molto lavoro ai più piccoli, capendo quanto possa essere importante in questo momento renderli protagonisti, insieme ma con le dovute accortezze, del grande gioco del Teatro. Durante la residenza perciò la Compagnia Drogheria Rebelot proporrà il laboratorio Piccola Bottega delle Ombre: due giorni, il 23 e il 26 settembre alle ore 17.00, in cui i bambini saranno impegnati alla scoperta dell’ombra. 
L'ombra fa parte della nostra vita da sempre. Ci segue, ci anticipa, ci mostra per quello che siamo, oppure un po' più grandi, più alti, più magri, più grassi. Ma che cos'è un'ombra? Di cose è fatta? Di cosa profuma? Si può toccare? E soprattutto, ci possiamo giocare?
Questo è quello che, attraverso questo laboratorio la compagnia cercherà di far scoprire ai bambini, con tanti esperimenti tra luce e buio per svelare i segreti della nostra amica ombra.
La partecipazione è gratuita

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Musica, prosa e laboratori. La rassegna di Diesis Teatrango e Teatro Comunale di Bucine

    • dal 17 gennaio al 6 marzo 2021
  • Spettatori erranti chiama Italia: quattro spettacoli di teatro digitale

    • dal 15 febbraio al 30 aprile 2021
  • La cucina di Chisciotte, anticipo di stagione per il Teatro Rosini di Lucignano

    • dal 16 febbraio al 9 marzo 2021
    • Teatro Lucignano

I più visti

  • "Evanescenze", In mostra a Galleria Ambigua le opere del pittore giapponese Tetsuji Endo

    • dal 4 settembre 2020 al 1 giugno 2021
    • Galleria Ambigua
  • Mostra su Fellini al Museo dei Mezzi di Comunicazione

    • dal 24 ottobre 2020 al 30 giugno 2021
    • Mumec - Museo dei Mezzi di Comunicazione
  • “A far belle le donne”. Appuntamento digitale con Aboca

    • 8 marzo 2021
    • Aboca Museum
  • Musica, prosa e laboratori. La rassegna di Diesis Teatrango e Teatro Comunale di Bucine

    • dal 17 gennaio al 6 marzo 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ArezzoNotizie è in caricamento