rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Teatro Centro Storico

Born to Dance: al Pietro Aretino arriva un magico spettacolo di balletti

Trasmettere emozioni attraverso il linguaggio del corpo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Salire sul palco significa innanzitutto mettersi in gioco. Le allieve del DopoLavoroFerroviario (DLF) di Arezzo non vedono l’ora di tornare a esibirsi perché amano esprimersi ballando, in continua sfida con loro stesse per migliorare e per dare sempre qualcosa in più. Maggio è stato un mese di intense prove. Il saggio di danza rappresenta per le allieve l’occasione di assaporare il piacere di danzare le loro coreografie in scena, davanti al pubblico. Born to Dance è il titolo dello spettacolo di danza che le allieve del DLF presenteranno giovedì 6 giugno 2024 alle ore 20.00 presso il Teatro Comunale Pietro Aretino in via Bicchieraia, 52 ad Arezzo con ingresso libero e gratuito. Che cosa c’è dietro le due ore di magia che concludono un anno di lavoro della scuola di danza DLF di Arezzo? Innanzitutto, due bravissime coreografe, Elena e Prem, capaci di trasmettere alle loro ballerine tecnica e disciplina, oltre che vitalità e gioia di ballare. “La danza è disciplina, lavoro, insegnamento, comunicazione. Ci rende liberi e ci conforta dall’impossibilità di volare come gli uccelli, ci fa avvicinare al cielo” ricorda Elena, insegnante di modern jazz e contemporaneo. “È molto simile all’ amore, perché alla fine di ogni performance lascia il nostro cuore che batte forte, in attesa della prossima volta” aggiunge Prem insegnante di danza orientali. Anche quest’anno una particolare attenzione è stata posta alla selezione musicale, rifuggendo dalle mode delle canzoni del momento o presenti nelle pubblicità. Le ballerine racconteranno in danza musiche che emozioneranno il pubblico, enfatizzando i loro movimenti e le loro coreografie. Non dimenticando poi la cura dei particolari, ciò che dà sicurezza alle danzatrici e insegna loro che il saggio di fine anno è un’occasione importante e unica, perché tutto conta sul palcoscenico. Una scarpetta ben allacciata, i capelli a posto, in un lavoro di équipe organizzato e divertente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Born to Dance: al Pietro Aretino arriva un magico spettacolo di balletti

ArezzoNotizie è in caricamento