rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Eventi

Rumors, conto alla rovescia per la serie aretina: dal 19 febbraio su Prime Video

Distribuita da Minerva, Rumors è una serie composta da 8 episodi che si posiziona su uno standard alto. L'80 per cento delle persone che hanno partecipato erano alla prima esperienza.

"È un grande sogno collettivo che si realizza", così Tommaso Caperdoni, regista, scenenggiatore e produttore commenta l'approdo della serie aretina Rumors sul una grande piattaforma: Amazon Prime Video. Da domani le vicende ambientate ad Arezzo, di tre ragazzi che affrontano un mistero più grande di loro, potranno essere seguite sulla piattaforma da tutti gli abbonati. Un pubblico enorme e un'occasione davvero importante per i creatori della serie e i ragazzi e tutti quegli aretini che vi hanno partecipato.

"Manca pochissimo - prosegue Caperdoni, che insieme a Luca Bizzarri ed Elisa Alvelli ha prodotto la serie - lunedì andrà in onda dopo tre anni di lavoro intenso. Emotivamente siamo provati. Come dicevo per noi è stato un grande sogno collettivo: perché Farrago arriva da un'esperienza di associazionismo e per noi la  comunità è fondamentale". 

Distribuita da Minerva, Rumors è una serie composta da 8 episodi che si posiziona su uno standard alto. L'80 per cento delle persone che hanno partecipato erano alla prima esperienza. "I ruoli importanti sono stati  interpretati da professionisti - spiega Caperdoni -, l'intero cast è stato poi selezionato sul territorio aretino. Sono stati coinvolti circa 200 ragazzi, mentre in 300 hanno partecipato come comparse volontarie. Le famiglie, i commercianti e le istituzioni hanno dato il loro contributo". 

Le riprese si sono chiuse nel settembre 2022, poi il montaggio ha richiesto un anno e mezzo di tempo. Quindi la serie ha partecipato a una serie di festival. "Abbiamo avuto riconoscimenti e nomination, soddisfazioni che ricorderemo per lungo tempo. La première mondiale si è tenuta a Denver, in Colorado al SeriesFest 2023: insieme a noi c'erano produzioni multimilionarie. Quella europea si è svolta al Berlin International Tv Series Festival 2023, dove abbiamo ricevuto una menzione speciale. Mentre per l'Italia la première si è svolta la scorsa settimana al cinema Eden, nella nostra Arezzo. Non poteva essere altrimenti". 

La sinossi della serie "Rumors - La casa brucia"

Ad Arezzo, tre ragazzi indagano su misteriose aggressioni mentre fanno i conti con i loro genitori e la propria solitudine. Marco (24), fotografo squattrinato, Sofia (23), laureanda in lettere antiche, e Lidia (19), cameriera e rider, scoprono che la città di provincia dove sono cresciuti è tenuta in scacco da un’oscura organizzazione. Perfino le persone più vicine a loro potrebbero farne parte. Nel tentativo di fare luce sulla vicenda, non si accorgono che la realtà è ben diversa.

Scritta e realizzata da autori della cosiddetta “Gen Z”, la serie nasce direttamente dalla provincia aretina. Racconta una storia decentrata, che si rivolge a quei giovani che non si sentono più rappresentati dalle produzioni romano-centriche. "Rumors - spiega in una nota Farrago - punta su una trama avvincente e un immaginario suggestivo, inseguendo lo standard internazionale. La serie è come una dichiarazione: 'il cinema autentico rinasce in
assenza di mezzi, per urgenza di comunicare'".

Si tratta di una produzione seriale completamente "dal basso". Gli autori e le firme artistiche hanno meno di 30 anni, gli attori sono emergenti, l'impresa è stata low budget ma l'intera città ha dato il proprio contributo con location, oggetti, costumi o come comparse.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rumors, conto alla rovescia per la serie aretina: dal 19 febbraio su Prime Video

ArezzoNotizie è in caricamento