Il raduno nazionale VespArezzo verso un’edizione virtuale

Il celebre appuntamento del primo maggio si terrà sul web tra condivisioni di foto, premiazioni e solidarietà

Il raduno nazionale VespArezzo 2020 si appresta a vivere una speciale edizione virtuale. L’attuale situazione sanitaria ha motivato il Vespa Club Arezzo a modificare la formula dell’ormai celebre appuntamento dell’1 maggio che si ripete ininterrottamente dal 2002 e che, per la prima volta, non si terrà su strada ma sul web. L’obiettivo è infatti di tenere unita la comunità con quasi mille vespisti da tutta la penisola che ogni anno partecipano all’evento e di continuare a coltivare a distanza la passione per le due-ruote, dunque gli organizzatori hanno scelto di ideare una diciannovesima edizione all’insegna della tecnologia e della solidarietà strutturata tra una simpatica condivisione mattutina di foto e una premiazione serale.

Tutti gli iscritti al VespArezzo 2020 riceveranno per posta la fascia identificativa del raduno che dovrà essere apposta sulla loro Vespa alle 12 di venerdì 1 maggio e che dovrà essere immortalata in una simbolica foto da inviare tramite mail arezzo@vespaclubitalia.it. In quel momento, dunque, i vespisti da ogni zona d’Italia saranno riuniti da un comune gesto e rivolgeranno il loro pensiero verso Arezzo, con tutti i loro scatti che verranno pubblicati in diretta sul sito del Vespa Club Arezzo. Il secondo appuntamento è poi fissato per le 18 con una diretta facebook dalla pagina dell’evento in cui, come consuetudine, saranno ringraziati tutti i Vespa Club iscritti e in cui sarà annunciata la foto ritenuta più bella e più rappresentativa che verrà premiata alla prima futura occasione di incontro. Tutte le immagini inviate diventeranno infine i contenuti pubblicati sul calendario del 2021 del Vespa Club Arezzo, testimoniando una passione che resta accesa nonostante la lontananza fisica e la delicatezza del periodo attraversato.

Questa giornata, promossa con il contributo organizzativo di Atam e dell’Agenzia Generali di Minozzi, sarà infine arricchita da una più alta finalità benefica: l’intero ricavato dalle quote di partecipazione verrà infatti devoluto in sussidio all’emergenza Covid-19 in collaborazione con il Rotary Club Arezzo. Per ulteriori informazioni e per iscrizioni è possibile visitare il sito www.vespaclubarezzo.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La nostra intenzione - commenta Roberto Sestini, presidente del Vespa Club Arezzo, - era di studiare un’alternativa al tradizionale raduno per continuare a condividere la nostra passione e per mantenere la rete di amicizie che si è creata nel corso degli anni con interi club o con singoli vespisti. Per questo motivo, l’idea di annullare la diciannovesima edizione del VespArezzo è stata immediata scartata e abbiamo optato per una formula innovativa e adeguata a questo periodo, ideando un evento digitale con finalità benefica a cui aspettiamo una bella risposta da vespisti dall’Italia e dall’estero. In attesa, ovviamente, di rivederci anche su strada nell’appuntamento fissato per l’1 maggio 2021».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Obbligo di mascherine sempre, ecco cosa dice l'ordinanza del sindaco

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento