Giovedì, 18 Luglio 2024
Eventi San Leo / Via Lazzaro Spallanzani

Il concerto di Simba La Rue ad Arezzo Fiere? Tanti: "Ma non si farà, non è gradito in città"

L'organizzazione è in corso ma potrebbe trovare il diniego dell'amministrazione comunale. Arezzo Fiere avrebbe comunicato l'indisponibilità del padiglione

Ad Arezzo nelle ultime ore sta montando il caso del concerto di Simba La Rue. Si tratta di un trapper italo-tunisino che fa molto discutere sia per i testi delle canzoni che per i suoi trascorsi giudiziari. Nell'ottobre scorso è stato condannato con rito abbreviato a 4 anni e 5 mesi di reclusione per la cosiddetta "faida tra trapper" e secondo quanto riportato da Milano Today i guai per lui potrebbero non essere finiti: deve ancora arrivare la sentenza sulla sparatoria di via Tocqueville, a Milano, fatto per cui rischia una pena fino a 5 anni e 8 mesi di reclusione.

L'organizzazione dell'evento aretino è in capo a Le Mirage on Tour di Tito Ghezzi che aveva scelto la location della polisportiva di Montecchio Vesponi a Castiglion Fiorentino. Il sindaco Mario Agnelli però, giudicando quel luogo inadatto, ha ottenuto lo spostamento aggiungendo: "Non siamo affatto rammaricati che questo "artista" non si esibisca a Castiglion Fiorentino ed è vero che la location inizialmente individuata per questo evento non è proprio adeguata. Ergo, a Castiglion Fiorentino e per i nostri giovani, possiamo tranquillamente fare a meno di artisti di questo genere." 

Così gli organizzatori dell'evento che prende il nome di Carnival Trap hanno optato per un padiglione di Arezzo Fiere annunciando che i biglietti già acquistati per Montecchio sarebbero validi per Arezzo.

A distanza di poche ore da questo annuncio è arrivata la dichiarazione della vicesindaco Lucia Tanti che non lascia spazio a dubbi e che esclude la possibilità di tenere il concerto in città.

“Ad Arezzo Simba La Rue non verrà e non solo perché la richiesta non è stata formalizzata da parte dell’organizzatore, ma in particolare perché questo è un personaggio sgradito a questa città. Non entro sugli aspetti di tipo giudiziario che pur se pesantissimi da convinta garantista necessitano sempre dei consueti tre gradi di giudizio, entro invece nel merito dei messaggi dei testi di questo pseudo artista che sono violenti, misogini, aggressivi, ignoranti, indecenti. E pertanto assolutamente incongruenti con lo spirito e la civiltà di questa città. Una raccomandazione agli imprenditori del settore dello spettacolo, che non si facciano tramite di eventi di questa natura, e lo dico da convinta liberista e thatcheriana che pur credendo nel valore del libero mercato, questo ha un limite e il limite è la decenza. Siamo pieni di artisti giovani, bravi, italiani e talentuosi capaci di cogliere tutte le sfaccettature dell’animo umano: si valorizzino quelli”.

Dal punto di vista organizzativo l'evento è stato presentato in Questura questa mattina considerandolo con un pubblico al di sotto di un certo numero di presenze e per questo non sarebbe sottoposto alla commissione spettacoli della Prefettura. La fase burocratica è in corso, gli organizzatori hanno individuato un padiglione da prendere in affitto, ma secondo quanto comunicato dal Comune di Arezzo la richiesta ad Arezzo Fiere non sarebbe ancora arrivata. L'altra comunicazione necessaria sarebbe la Segnalazione Certificata di Inizio Attività per eventi pubblici temporanei da inviare proprio agli uffici dell'amministrazione comunale. Nel corso del pomeriggio dagli uffici di Arezzo Fiere, che non era a conoscenza fino a oggi dell'ospite in questione, sarebbe partita anche una comunicazione diretta all'organizzatore che confermava l'indisponibilità del padiglione perché il progetto dell'evento musicale, e quindi i suoi effettivi contenuti musicali, non era stato depositato entro la scadenza fissata. Inoltre Arezzo Fiere è una partecipata del Comune di Arezzo, ente che ha espresso il suo diniego per questo evento direttamente al presidente Ferrer Vannetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il concerto di Simba La Rue ad Arezzo Fiere? Tanti: "Ma non si farà, non è gradito in città"
ArezzoNotizie è in caricamento