Eventi

Prorogata la mostra di Lewis Hammond fino all’8 agosto. Casa Masaccio approda su riviste di arte internazionali

La mostra di Lewis Hammond While We Were Sleeping, attualmente allestita in Casa Masaccio, resterà aperta e visitabile fino alla seconda domenica di agosto. In questi mesi ha trovato spazio su prestigiose riviste nazionali e internazionali tra cui Contemporary Art Daily, Mousse magazine e Art Viewer

Foto: Lewis Hammond, While We Were Sleeping, Installation View

E’ la prima personale dell’artista Lewis Hammond in un’istituzione pubblica.
La mostra “While We Were Sleeping” curata da Rita Selvaggio e allestita in Casa Masaccio, Centro per l’arte contemporanea, ha attirato l’attenzione di riviste nazionali e internazionali specializzate.

Mousse magazine e Art Viewer hanno dedicato speciali e approfondimenti. Ultima, in ordine di tempo, la pubblicazione sulla celebre rivista americana Contemporary Art Daily, molto seguita e autorevole. Un risultato estremamente significativo che afferma e consolida il museo in ambito internazionale.

“E’ una grande soddisfazione – dichiarano l’assessore alla cultura Fabio Franchi e il sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi – per l’Amministrazione comunale, per la direzione di Casa Masaccio e per l’intero territorio questo importante risultato che premia il lavoro svolto da sempre da Casa Masaccio, e incrementato negli ultimi anni. La visibilità ottenuta dalla mostra curata da Rita Selvaggio, è un chiaro riconoscimento dell’importanza dell’artista Lewis Hammond che ha scelto San Giovanni Valdarno per la sua prima personale in un’istituzione pubblica. Una gratificazione ancora maggiore, poiché è l’attestazione di come, pur in un periodo complesso e difficile per i luoghi e gli istituti di cultura, costretti a operare a regime ridotto, Casa Masaccio ha continuato a lavorare con impegno, ha prodotto risultati di notevole livello, ha garantito il mantenimento di un’alta qualità della propria attività e delle proprie esposizioni e ha garantito che vi fosse arte e cultura anche in una fase in cui i musei sono rimasti per la più parte del tempo chiusi”.

La mostra While We Were Sleeping è stata inaugurata digitalmente il 27 marzo ma, dal 29 aprile, da quando la Regione è entrata in zona gialla e i musei sono stati riaperti, è possibile visitarla anche di persona. Il concepimento di questo progetto si sviluppa a partire da un periodo di studio che Hammond, ospite dell’Artist-In-Residence Program, ha trascorso a San Giovanni Valdarno lo scorso autunno, esplorando la storia dell’arte del territorio.

Hammond realizza dipinti ad olio che rappresentano stati psicologici, utilizzando aspetti del proprio vissuto per caratterizzare la sua pratica. Intrecciando riferimenti storico artistici con la cultura pop, l’artista costruisce mondi in cui i soggetti si ritrovano in una perpetua ricerca di auto identificazione. Paesaggi immaginari e spazi architettonici ristretti evocano sensazioni di ansia e alienazione con la degradazione di corpi dalle connotazioni razziali.

La mostra, allestita a Casa Masaccio, avrebbe dovuto concludersi il 5 giugno ma, dato il  successo ottenuto, è stata prorogata fino a domenica 8 agosto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prorogata la mostra di Lewis Hammond fino all’8 agosto. Casa Masaccio approda su riviste di arte internazionali

ArezzoNotizie è in caricamento