Incontro con Maria Rita Parsi alla Casa dell'Energia

Dopo il successo della prima edizione di “Esistenze fragili” del 2018 la Biblioteca città di Arezzo ripropone un altro ciclo di conferenze sulla genitorialità, sul conflitto tra generazioni, sulla famiglia e sul valore dell’educazione per i giovani.

Sabato 22 febbraio alle 17 arriva Maria Rita Parsi, psicologa psicoterapeuta. Ha fondato e dirige la scuola italiana di psicoanimazione. Dal 1984 fa parte dell’istituto Riza e scrive sulle riviste Riza Psicosomatica e Riza Scienze. Nel 1991 ha dato vita alla fondazione onlus Movimento Bambino. Svolge attività didattica presso università italiane e istituti specializzati e vanta numerose pubblicazioni su adolescenza, educazione e rapporto genitori-figli.

Esistenze fragili 2020: la nuova iniziativa della Biblioteca città di Arezzo

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Ora felice, ovvero pillole di umanità su RadioFly

    • Gratis
    • dal 28 aprile al 5 giugno 2020
    • RadioFly
  • La "stellare" Linda Raimondo incontra gli Astrofili di Arezzo

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 maggio 2020
    • Evento online
  • Due chiacchiere con Iulius sulle corse dei carri: appuntamento a Casa Bruschi

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 maggio 2020
    • Casa Museo Ivan Bruschi

I più visti

  • Riapre la mostra "La regola di Piero" di Mimmo Paladino: è visitabile tutti i giorni (gratis)

    • Gratis
    • dal 1 al 30 giugno 2020
    • Varie sedi
  • Un tour alla scoperta di Piero della Francesca: visita virtuale al museo civico

    • Gratis
    • dal 10 maggio al 30 giugno 2020
    • Museo Civico Sansepolcro
  • CoronArte, gli artisti si raccontano ad Andrea Speziali in una mostra digitale

    • Gratis
    • dal 25 marzo al 5 giugno 2020
    • Salotto Liberty
  • Libri e letture: la collezione della biblioteca digitale del Valdarno di Sopra

    • Gratis
    • dal 18 aprile 2020 al 1 gennaio 2021
    • Biblioteca Digitale Valdarnese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ArezzoNotizie è in caricamento