rotate-mobile
Eventi Pratovecchio

Eugenio Finardi, Paolo Jannacci e Frida Bollani Magoni: i big di Naturalmente Pianoforte

A luglio si potrà assistere a decine di appuntamenti, a ogni ora e nei luoghi più incantevoli del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, la maggior parte a ingresso libero

Eugenio Finardi, Paolo Jannacci e Frida Bollani Magoni sono le prime anticipazioni sui concerti dell’edizione 2024 di Naturalmente Pianoforte, il festival anima del Casentino, organizzato da Pratoveteri APS, l’associazione che, oltre dieci anni fa, ha pensato di valorizzare il proprio territorio, l’alta valle dell’Arno, attraverso la musica. Un connubio speciale diventato oggi, un percorso artistico innovativo e sperimentale costruito attorno alle note del pianoforte, ma non più esclusivamente musicale. A luglio si potrà assistere a decine di appuntamenti, ad ogni ora e nei luoghi più incantevoli del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, la maggior parte ad ingresso libero. La musica, la letteratura, la fotografia, i fumetti, la danza e l’arte contemporanea con una residenza artistica, curata dalla critica d’arte Chiara Cardini, dal titolo “Tracce nel vento” con la partecipazione, tra gli altri, di Arianna Vairo, Nicola Villa, Alessandra Chiappini e Cristian Boffelli. E, ancora il trekking: sono aperte le iscrizioni a Naturalmente Carovana, un cammino vero e proprio che, dal 16 al 21 luglio, permetterà di vivere il festival in maniera davvero unica attraversando alcuni tra i borghi più belli del Casentino.

È un concerto speciale quello che aprirà il festival e che avrà come protagonisti Paolo Jannacci e Frida Bollani Magoni, il 17 luglio a Bibbiena, in piazza Tarlati. Un incontro tra due talentuosi artisti che nasce dalla volontà di mettere in comune la loro poesia. Due generazioni a confronto, l’esperienza e la gioventù, la canzone e le composizioni strumentali nel dialogo tra due pianoforti. Eugenio Finardi, uno dei musicisti più apprezzati in Italia, sarà invece, sabato 20 luglio, in piazza Landino, a Pratovecchio per presentare Euphonia Suite il nuovo progetto musicale con il quale ha voluto rileggere la sua storia e il repertorio di altri grandi colleghi, insieme a due musicisti di qualità come Mirko Signorile al pianoforte e Raffaele Casarano al sax: una soluzione raffinata di arrangiamenti capaci di aggiungere profondità e una luce diversa a titoli che appartengono di diritto alla colonna sonora della musica italiana.

“Ogni anno, quando si avvicina l’appuntamento di luglio, pensiamo a cosa fare per migliorare ancora questo nostro bellissimo festival, per rendere ancora più attrattiva l’idea di venire a visitare il Casentino con la musica di Naturalmente Pianoforte - afferma Enzo Gentile, direttore artistico del festival - Per questa edizione abbiamo puntato a una serie di concerti che per linguaggi, stimoli, proposta artistica promettono di incuriosire e, speriamo, di soddisfare il pubblico che vorrà trascorrere qualche giorno con noi. Come sempre, proprio per variare al massimo la tavolozza dei colori, e dei sapori, il nostro menù punterà a nomi che non avevano mai fatto parte delle precedenti edizioni: preferiamo che tutte le nostre scelte aggiungano il gusto della sorpresa e della scoperta, per aprirci a tutti i generi che attraverso il pianoforte sappiano parlare al pubblico”.

Naturalmente Pianoforte non si limita alla musica e dedica una delle sue sezioni, all’arte contemporanea: “Tracce nel Vento" è il titolo della residenza artistica, a cura di Chiara Cardini, critica d’arte. “La cultura, nelle sue diverse forme, è in grado di regalare incontri preziosi - afferma Cardini - Tramite l'artista e amico Afran ho conosciuto la realtà di Naturalmente Pianoforte, le persone che ne fanno parte ed è nata l'idea di creare la residenza artistica. Come la musica, anche l’arte visiva con il suo linguaggio contribuirà a un'inconsueta lettura del Casentino, affidando al presente anche la sua memoria storica per conferire un rinnovato senso alle cose”. Gli artisti creeranno le loro opere, colorati vessilli pittorici di diversi formati, negli spazi del festival a Pratovecchio, alcuni, come Martina Botta, accompagneranno i concerti dei pianisti nei borghi attraverso dei live painting. Parteciperanno: Cristian Boffelli, Alessandra Chiappini, Davide Corona, Nico Galmozzi, Claudia Marini, Maurizio Pometti, Andrea Rossetti, Arianna Vairo e Nicola Villa. Le opere, saranno esposte negli spazi dell’ex Lanificio Berti, dove contribuiranno alla creazione di una mostra che terrà traccia dell’esperienza vissuta nell’incanto del festival e di un pensiero di partecipazione e libertà ispirato dal tema di questa edizione: resistenza e resilienza.

La carovana vuole essere un antidoto al rischio di considerare la musica solo uno strumento per evadere, il cammino solo un modo per tenere in esercizio i propri muscoli, il godimento di un tramonto nella natura solo un momento di relax e la conoscenza di un evento storico solo un’occasione per saziare una nostra superficiale curiosità. Lungo il percorso si attraverseranno alcuni dei borghi più belli di questa vallata, come Moggiona, Serravalle, Badia Prataglia e Corezzo, si assisterà a concerti, performance artistiche, incontri letterari e degustazioni in compagnia di ospiti speciali: Nicola Doni, appassionato di cammini e praticante di Stone Balancing; Davide Fiz, viaggiatore, fotografo e ideatore del progetto Smart Walking; Luca Mauceri, musicista, pianista e attore di fama nazionale; Miriam Bardini, attrice teatrale, cinematografica e televisiva; Cesare Baccheschi, regista e giornalista; Martina Botta, pittrice. “Abbiamo scelto di coniugare arte, natura, storia e relazioni per proporre ai camminatori un’esperienza di ‘immersione’: se uno degli scopi principali della musica e dell’arte in generale, è quello di emozionare - afferma Nicola Doni, appassionato di cammini e coordinatore dell’iniziativa - la Carovana vuole dare la possibilità di arricchire, potenziare e radicare tali emozioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eugenio Finardi, Paolo Jannacci e Frida Bollani Magoni: i big di Naturalmente Pianoforte

ArezzoNotizie è in caricamento