menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A settembre l’edizione speciale della mostra mercato dell’artigianato

Presentata in conferenza l’edizione 2020 in programma ad Anghiari dal 3 al 6 settembre

È stata presentata stamattina, nella conferenza stampa che si è tenuta nella sede della Camera di Commercio di Arezzo, l’edizione speciale della Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana in programma da giovedì 3 a domenica 6 settembre nel centro storico di Anghiari. All’incontro hanno partecipato il presidente dell’Ente Mostra Giovanni Sassolini, il presidente dell’Associazione Pro-Anghiari Piero Calli, il sindaco di Anghiari Alessandro Polcri, i massimi rappresentanti della Camera di Commercio di Arezzo (il presidente Massimo Guasconi e il segretario generale Marco Randellini), la presidente della Cna di Arezzo Franca Binazzi, il vicepresidente di Confartigianato Imprese Arezzo Luca Baglioni, i responsabili del settore artistico delle due associazioni di categoria. 
L’Ente Mostra ha lavorato intensamente per recuperare entro il 2020 la manifestazione inizialmente in programma dal 25 aprile al 3 maggio e sospesa in via precauzionale per l’emergenza Coronavirus e per tutte le problematiche ad essa collegate. La macchina organizzativa, nonostante le difficoltà, non si è lasciata scoraggiare e in seguito al miglioramento della situazione sanitaria ha quindi deciso di recuperare l’edizione 2020 ad inizio settembre, in un periodo che dovrebbe essere buono anche a livello climatico. La Mostra verrà inaugurata alle ore 16:00 di giovedì 3 settembre. Alla cerimonia di inaugurazione sarà presente, così come annunciato in conferenza dal presidente dell’Ente Mostra Sassolini, anche il Cavalier Valentino Mercati, presidente di Aboca. 
Gli artigiani hanno accolto con soddisfazione la data proposta dell’Ente Mostra, saranno numerosi nonostante il periodo e saranno uno per ogni bottega, per far sì che vengano rispettate le normative previste in tema Coronavirus. Non mancheranno gli eventi collaterali. Già annunciata stamattina la mostra “Storia della camicia” che si svolgerà a partire da metà agosto. Ci saranno momenti di svago e iniziative legate all’artigianato, ingredienti che permetteranno di vivere un’edizione speciale della mostra, in un “weekend lungo” all’insegna della tradizione e delle eccellenze del territorio. 

“È un segnale positivo per il territorio e per tutto il settore dell’artigianato .- ha sottolineato Giovanni Sassolini, presidente dell'Ente Mostra -. Siamo convinti che la mostra in questa sua edizione speciale possa infatti rappresentare una ripartenza sotto il profilo economico e morale. Sarà un’edizione importante e da parte degli artigiani abbiamo avuto un riscontro positivo. La durata sarà inferiore rispetto al solito, ma sarà una mostra di qualità. Il centro storico di Anghiari è affascinante e permette con i suoi spazi di organizzare una manifestazione in sicurezza. Il clima a settembre sarà ancora estivo e per questo abbiamo pensato di far rimanere aperte le botteghe fino a sera”.
Alessandro Polcri (sindaco di Anghiari). “La mostra anche quest'anno nella sua edizione speciale è riuscita a mettere insieme tante eccellenze del distretto aretino. Con un valore aggiunto: lanciare un importante messaggio di speranza e fiducia nel futuro dell'artigianato del nostro territorio. In questi mesi l'ho ripetuto molte volte e ne sono sempre più convinto: le incertezze del futuro si possono affrontare solo se sappiamo essere veramente uniti”.

Massimo Guasconi (presidente Camera di Commercio) sottolinea il fatto che sia positivo il fatto che non sia stata cancellata la data.

“La Mostra Mercato dell'Artigianato della Valtiberina costituisce un importante appuntamento per il settore dell'artigianato artistico e tradizionale della nostra provincia e può essere a buon diritto considerata come una delle manifestazioni più qualificate del comparto nell'intero Centro Italia. Quest’anno l’edizione 2020 è stata spostata al mese di settembre per l’emergenza Covid: è positivo che a differenza di tante altre manifestazioni che sono state cancellate in questo difficile 2020, gli organizzatori abbiano voluto, con tenacia e volitività, proporre ugualmente la Mostra sia pure in una data differente dal solito. Un segnale importante per gli espositori e per l'intero sistema economico della Valtiberina messo così duramente a prova in questi mesi di emergenza sanitaria ed economica”.
 

ORARIO DI APERTURA DELLA MOSTRA: 
GIOVEDI’ 3 e VENERDI’ 4: dalle ore 16.00 alle ore 21.30
SABATO 5 e DOMENICA 6: ORARIO CONTINUATO dalle 10.00 alle 21.30

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Documenti

E' ufficiale: la Toscana resta in zona gialla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

  • Psicodialogando

    L’uomo è davvero più interessato al sesso della donna?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento