menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con Dante Rock Arezzo Wave è vicina ai musicisti: premi in denaro e la dedica a Erriquez

C’è tempo fino al 25 aprile per partecipare all’iniziativa, ideata da Fondazione Arezzo Wave Italia, sostenuta da Regione Toscana e Unicoop Firenze, con il patrocinio di Nuovo IMAIE, in collaborazione con Radio Popolare e Fondazione Sistema Toscana

 In un periodo di fragilità dei lavori dello spettacolo e dei musicisti, la Fondazione Arezzo Wave Italia aiuta le nuove speranze della musica italiana. Per i 700 anni dalla morte di Dante, è partito il progetto Dante Rock – E infine uscimmo a riveder le stelle, che premia chi libera la creatività. C’è tempo fino al 25 aprile per iscriversi al concorso, che ha il patrocinio di Nuovo IMAIE, l’istituto mutualistico per la tutela degli artisti interpreti ed esecutori, ed è sostenuto da Regione Toscana e Unicoop Firenze, in collaborazione con Radio Popolare e Fondazione Sistema Toscana.

Gli artisti di ogni regione d’Italia sono invitati alla realizzazione di un brano che abbia chiari riferimenti ai canti della Divina Commedia. La sfida è quella di celebrare Dante Alighieri attualizzando con la musica le sue parole e i suoi messaggi, al fine di avvicinare i giovani ai suoi capolavori. Il concorso rientra tra le iniziative del progetto “Dante O Tosco” della Regione Toscana per celebrare il Sommo Poeta. Vari i premi in palio, tra cui quello di 1000€ alla migliore canzone che prenderà spunto dal capolavoro dantesco, e il riconoscimento speciale "Dante O Tosco”, consegnato al gruppo che avrà saputo evocare nel modo più creativo la poetica della Commedia.

Altri premi in denaro sono in via di definizione. Il vincitore sarà inoltre invitato a suonare a Sudwave, lo showcase festival dedicato ai talenti del Sud Europa, la cui quarta edizione si terrà a novembre 2021. Sarà un’occasione per confrontarsi con manager e direttori artistici dei più importanti festival nazionali ed internazionali.

“Non è necessario ragionare in terzine, vogliamo vedervi all’opera con creatività, rompendo gli schemi”, dice Mauro Valenti, presidente della Fondazione Arezzo Wave Italia e direttore artistico di Arezzo Wave. “Dante Alighieri rappresenta il sommo poeta, tutti ci siamo interrogati sulla Divina Commedia e per questo vogliamo dare un'immagine contemporanea, nuova, che conquisti le giovani generazioni, l’idea è quella di stimolare la fantasia. Soprattutto quest’anno è necessario dare un segnale e aiutare le nuove speranze della musica italiana. Come Fondazione Arezzo Wave Italia abbiamo donato 15000€ nel 2019 al duo The Hunting Dogs; 10000€ nel 2020 alla band Le Cose importanti che, grazie alla Fondazione Arezzo Wave Italia, suonerà a Parigi il 17 novembre 2021 all’interno del progetto ‘Arezzo Wave in Paris’. Vogliamo dare un forte segnale alla comunità dei musicisti italiani, siamo dalla vostra parte!”.

"La promozione della cultura è parte integrante delle finalità della nostra cooperativa – fanno sapere Unicoop Firenze – e il punto di partenza è nel nostro statuto, che esprime l’obiettivo di rendere più accessibile a tutti la cultura nelle sue varie forme. Per i 700 anni dalla morte di Dante abbiamo sostenuto diverse iniziative, volte a valorizzare e diversificare la conoscenza dell'opera dantesca, come webinar, visite guidate e passeggiate sui luoghi danteschi. La collaborazione con Arezzo Wave ed il sostegno al contest per i musicisti va in questa direzione, con il valore aggiunto di attualizzare il capolavoro del Sommo Poeta, raggiungere un pubblico più giovane e sollecitare e premiare la creatività degli artisti, particolarmente colpiti nell'anno della pandemia". 

È già possibile iscriversi gratuitamente al concorso andando sul sito www.arezzowave.com e compilando il form. Per partecipare basta inviare un brano originale in cui alcune parole della Divina Commedia siano inserite nel testo della canzone; l’idea è resa magistralmente da Caparezza e dal suo brano “Argenti vive”. I riferimenti potranno essere in ogni parte: all’inizio, in mezzo al brano o nel ritornello, con fantasia, stile e ritmo, citando passi o intere terzine di Dante. Non solo rock, ma qualsiasi forma artistica sarà ben accetta.

“La tua musica può portarti in Paradiso!”, come dice lo slogan che campeggia sull’immagine del concorso realizzata da Luca Ralli, uno dei più grandi disegnatori e illustratori per l’editoria.

Sul sito è anche possibile iscriversi, sempre gratuitamente, alle altre categorie del concorso: “Arezzo Wave Music Contest”, rivolto a band e artisti di qualsiasi genere musicale, con almeno la metà dei componenti di nazionalità italiana; “Arezzo Wave Music School”, dedicato ai gruppi con almeno 1 componente iscritto ad una scuola superiore italiana e con gli altri componenti under 35; “Arezzo Wave Ius Soli”, per i gruppi con almeno un componente di seconda generazione, nato o cresciuto in Italia da genitori stranieri. Ogni gruppo o artista può iscriversi gratuitamente ad una o più di queste categorie, mandando due brani originali, oltre a bio, foto e link a canali social o sito del progetto musicale.

L’edizione 2021 del contest è dedicata al cantante e chitarrista toscano Erriquez, amico affezionato della manifestazione, recentemente scomparso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Anthony Hopkins a Cortona dopo l'Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento